:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

In primo piano:
European drug report 2016

31/05/2016

Stampa Stampa

‘Reclusi’, mostra fotografica sugli animali chiusi negli zoo

Toccante reportage in esposizione ad Arezzo. L’attivista fotografo Cortonesi: “Senza alcun capo d’imputazione, animali e innocenti vengono ancora oggi privati della libertà”

04 marzo 2016

FIRENZE - “Reclusi. Storie di persone innocenti arrestate”. E’ il titolo del toccante reportage fotografico sulle vite degli animali chiusi negli zoo della Toscana, in mostra ad Arezzo sabato 5 e domenica 6 marzo. Realizzato dall’attivista e scrittore Francesco Cortonesi, si potrà visitare nei locali della ex Feltrinelli in via Cavour 13. “Senza alcun capo d’imputazione, animali non umani vengono ancora oggi privati della libertà per essere rinchiusi in zoo, circhi, delfinari, mostre e fattorie didattiche – scrive Cortonesi  - Come alcuni uomini, le cui storie sono presentate nella mostra, anche gli animali sono innocenti eppure si sente il bisogno di rinchiuderli, in questi casi per il nostro intrattenimento”.

L’evento, che alle ore 17 di sabato prevede anche una conferenza e a seguire un aperitivo vegan, è organizzato da Il Macaco Nero in collaborazione con Leal - Lega Antivivisezionista. Eventuali offerte andranno a sostengo del progetto “IostoconBruno” per trasferire in oasi o santuari gli animali dello zoo di Cavriglia, di cui si prevede la chiusura.  Le fotografie della mostra “Reclusi” sono state scattate negli zoo di Poppi, Pistoia, Cavriglia, Cecina e Livorno.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa