:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Stefano Trasatti lascia la direzione dell’Agenzia Redattore sociale

Dopo 15 anni, lascia l’incarico di Direttore responsabile dell’agenzia che ha fondato insieme all’editore don Vinicio Albanesi e a un gruppo di giornalisti. Al suo posto la giornalista Carla Chiaramoni

04 marzo 2016

Stefano Trasatti
Trasatti

CAPODARCO - Stefano Trasatti lascia la direzione dell’Agenzia Redattore sociale, spazio d’informazione quotidiana dedicata al disagio e all’impegno sociale, che pochi giorni fa ha compiuto il traguardo dei 15 anni di vita. Un’idea immaginata, realizzata e costruita dentro un’esperienza storica di comunità, solidarietà, volontariato e cooperazione sociale come la Comunità di Capodarco e con un editore importante, don Vinicio Albanesi, da sempre attento al mondo della comunicazione.

Un’agenzia nata in periferia, ma con lo sguardo proiettato oltreconfine. Un’agenzia generalista i cui fatti passano però sotto la lente d’ingrandimento del punto di vista sociale. In questi 15 anni l’esperienza è cresciuta e si è consolidata grazie a un forte impegno professionale e personale e molti progetti si sono affiancati a quello del notiziario quotidiano: dai seminari di formazione per giornalisti a “L’Anello Debole” premio ai migliori servizi e cortometraggi video e audio su tematiche sociali, che oggi è anche un festival del cinema sociale. 

Carla Chiaramoni
Carla Chiaramoni

Dopo 15 anni pieni di creatività, scelte importanti, passione e seria conduzione giornalistica, Trasatti lascia l’incarico di Direttore responsabile ma non l’impegno a fianco dell’Agenzia e della Comunità, per la quale continuerà a seguire progetti significativi, come il Capodarco l’altro festival. A sostituirlo Carla Chiaramoni, giornalista dell’agenzia fin dagli inizi di questa esperienza. A Trasatti e al nuovo direttore i migliori auguri di buon lavoro.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa