:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

In primo piano:
European drug report 2016

31/05/2016

Stampa Stampa

Alzheimer, i malati al museo: una "piazza" che include

A confronto le esperienze dei partner europei sulle politiche di sostegno sociale: un incontro al Museo Marino Marini di Firenze per riflettere sulle possibilità culturali e artistiche offerte alle persone malate e ai loro familiari:

14 marzo 2016

FIRENZE - Il Museo Marino Marini di Firenze, da anni impegnato nel favorire l’accesso all’arte alle persone malate di Alzheimer e a chi se ne prende cura, martedì 22 marzo propone una giornata internazionale di studi sul tema “Musei, Arte e Alzheimer”, che si svolgerà all’Auditorium di Sant’Apollonia e al Museo". La giornata è parte integrante del progetto europeo MA&A Museums Art & Alzheimer’s, un progetto europeo di formazione, finanziato nell’ambito dei fondi Erasmus+ 2015, di cui il Museo Marino Marini di Firenze è project leader. 

Il convegno vuole offrire un’occasione di confronto a partire dalle esperienze dei partner europei non solo sul piano delle metodologie di approccio relazionale, ma anche su quello delle politiche di sostegno sociale alle persone affette da Alzheimer. L’intenzione è di porre le basi per un ponte fra il mondo dei musei e il settore socio-sanitario: solo in una prospettiva integrata le attività museali possono contribuire a creare una società amichevole nei confronti delle persone con demenza. Parallelamente, la giornata propone una riflessione profonda sul ruolo stesso del museo non più soltanto luogo di conservazione e ricerca ma anche piazza inclusiva, spazio "di incontro tra le persone e l’arte, capace di assumersi responsabilità significative nei confronti della comunità". 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa