:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Quando il gioco si fa serio: i migranti protagonisti

Frontiere e check point: a Fa' la cosa giusta! (18-20 marzo) due giochi di ruolo fanno rivivere la condizione dei profughi nel Mediterraneo e dei palestinesi nei territori occupati

14 marzo 2016

MILANO - Ci sono occasioni in cui il gioco è una cosa serissima. Come quelli proposti dalla Casa per la pace di Milano a Fa' la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Il primo è "Il gioco dell'oca delle frontiere": i visitatori che vi parteciperanno dovranno affrontare le stesse situazioni che i profughi vivono nel loro viaggio verso l'Europa. Saltando di casella in casella incapperanno in trappole, mafie, bunker, gommoni, salvagenti truccati, muri, respingimenti e annegamenti. Non tutti arriveranno a meta. Il gioco si terrà domenica 20 marzo alle ore 14, nella "Piazza Pace e Partecipazione".

Il secondo gioco è "Posto di blocco in Palestina". Si tratta di un gioco di ruolo che simula uno dei molteplici Check Point presenti sui territori palestinesi occupati, in Cisgiordania. Una ruota della fortuna deciderà il luogo di nascita di ogni partecipante: Europa, Israele, Palestina. Questo fatto determinerà il percorso da seguire per attraversare il posto di blocco. "La simulazione vuole offrire l'opportunità di capire le condizioni reali che subiscono quotidianamente le persone che vivono sotto occupazione - spiegano gli organizzatori -. Per questo motivo, come nella realtà, il tempo della partecipazione alla simulazione potrà variare da 2 minuti fino ad un tempo indefinito, stabilito discrezionalmente dai rappresentanti delle autorità". Dal 2010, ogni estate, Casa per la Pace Milano organizza un viaggio di conoscenza in Israele e Palestina, che ha l'obiettivo di permettere ai partecipanti di vedere con i propri occhi gli esiti del confitto e di capirne le cause, senza mediazioni ed in autonomia, in modo da poter divenire testimoni di quanto osservato una volta tornati in Italia. L'appuntamento con il Posto di blocco simulato è per sabato 19 marzo alle ore 14.30 e domenica 20 marzo alle ore 15.30, sempre in Piazza Pace e Partecipazione.

Fa' la cosa giusta!, giunta alla tredicesima edizione, si terrà nei padiglioni di Fieramilanocity dal 18 al 20 marzo ed è organizzata da Terre di mezzo. Oltre agli stand, è previsto un ricco programma culturale, con diverse realtà che offrono ai visitatori l'occasione di vivere alcune situazioni sociali. Caritas Ambrosiana propone "Sconfinati", percorso a ostacoli che ricalca le difficoltà incontrate dai profughi siriani (vedi lancio del 4 marzo 2016). (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: profughi, migranti, Fa' la cosa giusta!

Stampa Stampa