:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il volontariato fa rivivere i luoghi abbandonati delle città

I Centri di servizio per il volontariato del Veneto cercano progetti di rigenerazione urbana e gestione dei beni comuni che puntino soprattutto sul sociale. I migliori, da presentare entro il 22 marzo, saranno discussi in tavoli di confronto aperti a tutto il territorio

17 marzo 2016

Se nella vostra città, o nel vostro quartiere, c'è un edificio vuoto, un locale in disuso, uno spazio aperto in condizioni di degrado ed avete in mente un modo innovativo per recuperarli a beneficio della vostra comunità, allora potete partecipare alla raccolta di idee progettuali lanciata dai Centri di servizio per il volontariato del Veneto. In particolare le proposte potranno riguardare due temi specifici: "Rigenerazione urbana e gestione dei beni comuni" e "Sviluppo della comunità solidale"; inoltre dovranno porre attenzione alla promozione dei valori e del ruolo del volontariato intergenerazionale.

Nel proporre le proprie idee va considerata la partecipazione di più persone o enti, ognuno dei quali in grado di portare qualcosa, a beneficio della collettività. Ad esempio, uno spazio riutilizzato per una palestra di arrampicata sportiva potrebbe essere utile per persone con disabilità, per associazioni con ragazzi in affido, per lavorare sulla fiducia, sulla coesione. Permetterebbe ad associazioni sportive di avere uno spazio a disposizione, ad una start up giovanile di avviare una piccola realtà profit ma con concreti posti di lavoro. Potrebbe coinvolgere, inoltre, persone di tutte le età.
Il recupero di uno spazio dove realizzare laboratori teatrali, potrebbe ospitare anche attività terapeutiche, che mettano in collaborazione associazioni culturali e start up con organizzazioni di volontariato.

L'iniziativa prevede una modalità innovativa di azione: le migliori idee progettuali, infatti, saranno poi concretizzate attraverso dei tavoli di confronto aperti a tutti i soggetti coinvolgibili sul territorio.
La call for ideas, promossa dal tavolo di lavoro composto dai Csv insieme a Coge Veneto, Regione, Forum del terzo settore Veneto e Convol, si rivolge a tutte le organizzazioni di volontariato iscritte al Registro regionale del Veneto che hanno tempo fino al 22 marzo per partecipare.Per maggiori informazioni visita i siti dei Csv del Veneto.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa