:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Centauri della solidarietà, in sella per festeggiare la Pasqua con Casa Ronald

L’associazione porterà uova di Pasqua e generi alimentari alla struttura di Palidoro che accoglie le famiglie di bambini ricoverati all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

26 marzo 2016

Palidoro- “La domenica, tra motociclisti, si dice andiamo su strada a strappare le gomme, noi invece diciamo andiamo a strappare un sorriso. Ho deciso di fondare Solidarietà Bikers- spiega Mirko Sperati, presidente dell’associazione- per il profondo rispetto che abbiamo dei meno fortunati”. Sono 130 i soci e centauri di Solidarietà Bikers che dal 2014 sostengono case famiglie e centri che aiutano bambini in difficoltà, e non solo, portando loro generi alimentari e giochi. L’associazione, che abbatte lo stereotipo del motociclista duro e menefreghista, propone un tipo di volontariato che non delega ma che prova a fare rete attraverso la raccolta del materiale, destinato alle strutture che aiutano, e non tramite raccolte fondi che troppo spesso deresponsabilizzano.

In 50 si recheranno, sabato 26 marzo, alla Casa Ronald di Palidoro, che ospita famiglie di bambini ricoverati presso l’Ospedale Bambino Gesù, portando loro, oltre ad alimenti e beni di prima necessità, un sorriso e uova di Pasqua. La Fondazione Ronald McDonald è nata negli Stati Uniti nel 1974 quando Ray Kroc, fondatore della catena di ristoranti McDonald’s istituì una partnership con Fred Hill, un giocatore di football dei Philadelphia Eagles, che aveva vissuto l’esperienza di una figlia ricoverata in un ospedale lontano da casa. LaFondazione Ronald McDonald è oggi presente in 62 paesi al mondo, in Italia è nata nel 1999 e realizza la propria mission attraverso quattro Case Ronald (nelle vicinanze di strutture ospedaliere d’eccellenza) e due Family Room (direttamente all’interno dei reparti pediatrici), nelle quali offre ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o di terapia ospedaliera.

La Casa di Palidoro, inaugurata nel 2008 alla presenza del Cardinal Bertone, è gestita da una direttrice e 4 operatori ed ospita famiglie di bimbi ricoverati sia per lunghe degenze, fino a 2 anni, e sia per day hospital. Offre 33 camere con servizi privati e letti singoli o matrimoniali. A completa disposizione degli ospiti ci sono una lavanderia, una grande cucina, una sala da pranzo, una sala relax con tv, una sala giochi ed un aula multimediale. Gli ospiti non pagano alcuna spesa di soggiorno, se non un piccolo contributo volontario simbolico di 10 euro a notte e devono provvedere autonomamente alla pulizia delle stanze e ai pasti. La Casa mette però a disposizione delle famiglie impossibilitate a lasciare la struttura una spesa settimanale. Gli ingressi alla Casa Ronald di Palidoro sono gestiti (in base al reddito delle famiglie, alla lontananza da casa e alla gravità della patologia) dai reparti ospedalieri dove sono ricoverati i piccoli pazienti.

Il 33% dei bambini ospitati provengono dal reparto di Neuscienze e Neuroriabilitazione, il 18% da Oculistica, il 13% da Ortopedia. Solo l’11% di loro risiedono nel Lazio, il 4% in paesi esteri e l’85% in altre regioni italiane. Nel 2015 i nuclei familiari accolti da Casa Ronald di Palidoro sono stati 931 per un totale di 1988 persone che hanno soggiornato in media 11 giorni. Casa Ronald garantisce ai genitori dei bambini la possibilità di confrontarsi con famiglie che vivono la loro stessa situazione. Spesso le famiglie ospitate sono economicamente disagiate e l’aiuto di Casa Ronald permette loro di affrontare i ricoveri con più facilità. Ogni anno la struttura di Palidoro garantisce un risparmio di oltre 900 mila euro per le famiglie dei bambini ricoverati.

Le Case Ronald sono finanziate, oltre che da contributi privati, dalle raccolte fondi e dai ristoranti McDonald’s aderenti che versano lo 0,1% del totale delle vendite nette. Ecco perché il sostegno di Solidarietà Bikers diventa importante. Oltre alla consegna di un sorriso alle famiglie e ai fratelli dei bimbi ricoverati, i centauri porteranno sabato 26 marzo i generi alimentari necessari e le uova di cioccolato per festeggiare la PasquaPer capire l’importanza del lavoro di Casa Ronald di Palidoro basta leggere uno dei tanti commenti postati dagli ospiti sulla pagina facebook della struttura. “Questo ambiente accogliente- scrive Annalisa S.- ti rende più soft tutto ciò che vivi. Il poter stare in una casa con una famiglia allargata, quando sei lontano da casa, è fondamentale per i genitori. Grazie”. (Luca Basiliotti)

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa