:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Al via Ciak junior, gli studenti di 7 paesi si incontrano a Cortina d’Ampezzo

Arrivano da Belgio, Cina, Croazia, Francia, Germania, Israele e per l’Italia da Ancona, Savona e Lampedusa i ragazzi protagonisti del Festival televisivo dedicato ai film scritti e interpretati da adolescenti. I tre corti girati in Italia andranno in onda in tv il 19 e 26 giugno e il 3 luglio

27 maggio 2016

- CORTINA D’AMPEZZO (Belluno) – Arrivano da Belgio, Cina, Croazia, Francia, Germania, Israele e per l’Italia da Savona, Ancona e Lampedusa i ragazzi protagonisti del Festival internazionale Ciak Junior dedicato ai cortometraggi scritti e interpretati da adolescenti. Per il quarto anno, è Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, a ospitare il 27 e 28 maggio la manifestazione giunta alle ventisettesima edizione e ideata da Sergio Manfio (che firma la regia dei film italiani) e da Francesco Manfio. Tra i temi affrontati nei 7 film finalisti: attenzione all’ambiente, il bullismo a scuola, l’uso dei social network. La giuria che dovrà scegliere il miglior film, il miglior soggetto, il miglior attore protagonista e il miglior gruppo di attori si riunirà il 27 maggio al pomeriggio ed è formata oltre che dai ragazzi delle scuole anche dai rappresentanti delle emittenti televisive e dai componenti dell’ufficio regionale dell’Unesco per la Scienza e la Cultura in Europa (che ha sede a Venezia).

I film in concorso a Ciak Junior sono “Recycled Fashion” realizzato dagli studenti di Ancona che hanno affrontato il tema del riciclo e dell’attenzione all’ambiente, “Detective Marco” dei ragazzi di Savona che hanno scelto di trasformarsi in detective per scoprire i bulli-devastatori della scuola, “Nel blu…” da Lampedusa in cui gli studenti hanno scelto di raccontare la loro isola oltre gli sbarchi di migranti, “La scatola” dal Belgio in cui gli studenti mettono in scatola sogni e paure per mettere fine a divisioni e invidie, “Scappa!” dalla Croazia sulle sfide affrontate per conquistare una ragazza, “Il sapore dell’amore” dalla Francia sulle conseguenze dei selfie pubblicati sui social network, “Istantanee dalla natura” dalla Germania in cui si parla di spazi aperti per studiare la natura o per scorrazzare anche dove è vietato, “Non sono stato io” da Israele sull’essere perseguitati dalla sfortuna o da pessime opinioni, “I passi” dalla Cina in cui i ragazzi si chiedono se di fronte a un’esibizione scolastica è importante presentarsi per vincere o uniti per la coesione della classe.

Il festival si è aperto il 27 maggio alle 10 con lo shooting di un cortometraggio tra le vie di Cortina: i ragazzi hanno riprodotto scene di film famosi, come “Grease”, “Madagascar” e “Shrek”, poi si sono ritrovati nella piazza centrale per ballare la coreografia di Ja Ho tratta dal film “The Millionaire”. La prima giornata si concluderà nell’Auditorium Alexander Girardi Hall (alle 20.30) per la consegna dei Premi Ciak Junior ai corti italiani nelle varie categorie: oltre alle statuette al miglior film, soggetto gruppo di interpreti e interpretazione femminile e maschile, da segnalare il Premio Canale 5. Durante la serata verranno proiettati i brevi cartoni animati realizzati dagli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Cortina. Il 28 maggio alle 16.30 sempre all’Auditorium verranno consegnati i Premi internazionali, il Premio del pubblico e quello delle emittenti, oltre al riconoscimento speciale dell’Ufficio regionale dell’Unesco per la Scienza e la Cultura in Europa e alla Medaglia del Presidente della Repubblica.

I tre cortometraggi girati in Italia andranno in onda su Canale 5 all’interno del programma Ciak Junior il 19 e 26 giugno e il 3 luglio. Il 10 luglio alle 10 andrà in onda uno speciale da Cortina con la sintesi del festival.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: studenti, Ciak Junior

Stampa Stampa