:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Disabilità, a Bolzano il campo giochi diventa "inclusivo"

Il progetto è nato due anni fa dall'idea di Christine Janssen (fisioterapista) e dall'esigenza di molti genitori di avere un spazio dove far giocare i propri figli. E' stato inaugurato nell'area del parco Petrarca, arricchito e reso accessibile con un intervento mirato

05 settembre 2016

_ BOLZANO - Nasce a Bolzano un nuovo "Campo giochi inclusivo": uno spazio ricreativo con giochi e attrezzature accessibili anche ai bambini disabili. Il progetto - nato due anni fa dall'idea di Christine Janssen (fisioterapista presso il Servizio di Neurologia e riabilitazione dell'età evolutiva dell'Ospedale di Bolzano) e dall'esigenza di molti genitori di avere un spazio dove far giocare i propri figli -, è stato inaugurato lo scorso venerdì nell'area del parco Petrarca. Alla base del progetto - ricorda Jannsen - c'era l'idea non di costruire una struttura ad hoc, ma di arricchire e integrare, con un intervento mirato, una struttura pre-esistente in città, già punto di ritrovo e area gioco per bambini e famiglie, così da renderla, per l'appunto, inclusiva. "Un percorso quindi nato, serenamente e in sicurezza, insieme agli altri bambini - spiega -. Un luogo dove possano muoversi in autonomia e 'imparare giocando'. Inoltre, vuole essere anche un luogo di socializzazione per i genitori. E il mio sogno sarebbe di poter fare qui qualche terapia, magari qualche allenamento al cammino la mattina presto...".

inaugurazione parco accessibile a Bolzano - 05 settembre 2016

La pavimentazione dell'area è stata realizzata in colato di gomma di diversi colori per poter accedere facilmente anche con carrozzine e sedie a rotelle. Tutte le attrezzature presenti - altalena doppia, tavolo sabbia, gioco a molla, non perdere il filo, tavolo pic-nic, ecc… - sono adatte anche a bambini con varie disabilità. Ed è stato studiato, tra l'altro, un percorso con corrimano in acciaio per bambini ipovedenti e per bambini che necessitano di riabilitazione motoria. "I bambini potranno utilizzare la struttura, accompagnati dai terapisti o dai genitori, per fare esercizi di riabilitazione all'aperto invece di restare chiusi in un edificio. Si tratta del primo percorso in acciaio, appositamente studiato per bambini piccoli, realizzato da un'amministrazione comunale in un parco pubblico" spiegano i promotori.

Parco accessibile, disabilità, bambino di schiena

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Disabilità

Stampa Stampa