:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Cosenza, 122 orti urbani per contrastare l’emarginazione degli anziani

Grazie all’iniziativa di Anteas Cosenza, Csv e Unicredit Fundation, il progetto riqualifica spazi della città; 100 gli over 65 coinvolti che possono seguire anche incontri formativi

08 settembre 2016

- COSENZA - Sono 122 gli orti urbani che l’Anteas di Cosenza ha messo a disposizione gratuitamente di anziani autosufficienti grazie alla disponibilità del Comune e al finanziamento di Unicredit Fundation.
Gli orti sono stati assegnati a 100 anziani over 65 che ne hanno fatto richiesta e rappresentano un contrasto alla marginalità e all'esclusione sociale degli anziani, oltre che un piccolo sostegno al reddito per le famiglie coinvolte.

A Cosenza, ogni giorno, i pensionati, armati di zappe, rastrelli e stivali di gomma, si recano presso gli orti solidali per coltivare un piccolo pezzo di terra. Pomodori, zucchine, fragole e melanzane regalano colore a spazi che altrimenti sarebbero inutilizzati.
I neo coltivatori hanno potuto seguire degli incontri formativi volti ad acquisire competenze nelle pratiche agricole biologiche, nel rispetto degli equilibri dell'ecosistema locale. I prodotti eccedenti l’autoconsumo saranno inoltre venduti al mercato settimanale Gruppi d'acquisto solidale.

Dei 122 orti 67 sono coltivati nello spazio verde della Città dei Ragazzi, 15 sono stati realizzati a Castrolibero e altri 40 sono stati, recentemente, allestiti nei terreni dell’istituto agrario. Il Csv di Cosenza, per raccontare questa esperienza, ha realizzato un video.  

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa