:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto, Renzi: “La priorità sono le persone, tutti gli sfollati in albergo”

Conferenza stampa del presidente del Consiglio dopo il sisma. “Chiederemo alle popolazioni di aiutarci e accoglieremo tutti, non ci saranno tende né news town”

30 ottobre 2016

ROMA – “Ora la nostra priorità sono le persone. Poi ricostruiremo tutto, tutti insieme. Case, negozi, chiese. Questi borghi sono l''anima dell'Italia”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che oggi ha tenuto una conferenza stampa sul nuovo sisma che questa mattina ha fatto tremare di nuovo il nostro paese.

“La popolazione coinvolta dal sisma sta vivendo da settimane in condizione di precarietà fisica- afferma. E’ fondamentale che arrivi un messaggio di affetto, vicinanza e compassione, soffriamo insieme in questa terribile pagina del nostro paese”.

Sul piano operativo Renzi ha ricordato l’importante funzione dei sindaci sui territori: “loro decideranno con le comunità come essere accompagnati in questa ricostruzione. Comunità delle quali i Sindaci sono anche i primi psicologi” ha detto. “Noi interverremo in dalla fase emendativa del decreto all'attenzione del parlamento allargando il cratere". Non ci deve essere preoccupazione – rassicura il premier- "nessun comune rischierà di restare fuori". Inoltre, aggiunge: "chiederemo in modo pressante alle popolazioni di aiutarci, non so quanti saranno gli sfollati ma per tutti ci sarà la possibilità di stare in albergo. Non ci sarà l'utilizzo di tende né invenzioni e new town".

Domani ci sarà un Consiglio dei ministri in cui saranno ascoltati i 4 presidenti delle regioni colpite, il commissario Errani e il capo della protezione civile Curcio “per dare un segnale di ascolto, condivisione e decisione”, spiega.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa