:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

La vittoria di Donald Trump? Per gli africani è una pessima notizia

Il neo presidente non ha mai negato la sua avversione per tutto ciò che viene dall'Africa e in campagna elettorale ha minacciato espulsioni indiscriminate. E per risolvere i problemi dell'Africa propone una ricolonizzazione di cento anni

15 novembre 2016

- ROMA - Con la vittoria di Donald Trump, non tira una buona aria per gli africani negli Stati Uniti. Secondo l’analisi del mensile Africa, infatti, il neo Presidente Usa non ha mai negato la sua avversione per tutto ciò che viene dall’Africa. Se in questo c’era molta propaganda politica anti Obama (il cui padre era keniano), probabilmente c’era e c’è “un fondo di pregiudizio tipico del personaggio e degli elettori che rappresenta”.

“Gli africani – avrebbe detto in un discorso a Indianapolis nel 2015 che ha avuto grande eco sui media africani – sono pigri. Il meglio che sanno fare è girare senza far nulla, lamentandosi delle discriminazioni nei loro confronti. L’America non ha bisogno di queste persone. sono i nemici del progresso. Guardate i Paesi africani come il Kenya, i leader non fanno altro che rubare dalle casse pubbliche e portare le ricchezze guadagnate indebitamente all’estero. I Governi e le opposizioni si distinguono solo come cattivi esempi in qualsiasi analisi o studio. Quindi come fai a fidarti di coloro che chiedono rifugio negli Stati Uniti? Mi hanno detto che mi attaccano nei loro blog, ma non mi interessa. Internet è nostro e possiamo spegnerlo quando vogliamo”.

Dobbiamo cacciare gli africani. Non gli afroamericani, ma gli africani – avrebbe detto in un altro comizio, secondo il mensile Africa -. Gli africani sono in ogni luogo. Sono a Houston e ci rubano il lavoro. Perché non se ne stanno nelle loro nazioni? Perché? Ve lo dico io perché: sono corrotti. I loro Governi sono così corrotti che rubano tutto ai loro concittadini e vengono qui a spenderlo. La loro gente fugge e viene qui a rubarci i posti di lavoro. Non possiamo permettere che questo avvengo ancora. Una volta Presidente, li rimanderò a casa”.

Secondo Trump, si legge nell’articolo, la soluzione per risolvere i problemi dell’Africa sarebbe semplice: “La maggior parte di questi Paesi africani dovrebbero essere ricolonizzato per altri 100 anni”.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Donald Trump, Africa

Stampa Stampa