:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Vaccini, il rettore della Sapienza, Gaudio: "Troppa disinformazione"

Il commento a margine del convegno "In scienza e coscienza" promosso dall'Omceo di Roma. Per il rettore dell'ateneo romano sui vaccini c'è stata una disinformazione "antiscientifica" che ha "portato conseguenze"

26 novembre 2016

box ROMA - "Tutto ciò che va nel senso della tutela della salute pubblica è positivo". Così il rettore della Sapienza di Roma, Eugenio Gaudio, commenta l'obbligo di vaccinazione per le iscrizioni al nido, previsto dalla regione Emilia-Romagna che sarà seguita da altre regioni. A margine del convegno su "In scienza e coscienza" promosso dall'Omceo di Roma, Gaudio osserva: "Sui vaccini purtroppo c'è stata una disinformazione antiscientifica che nel corso degli anni ha portato conseguenze. Negli anni scorsi per una disinformazione sui rischi che si corrono con le vaccinazioni si è arrivati a un rifiuto della vaccinazione da parte di centinaia di migliaia di persone, che ha portato a un numero di decessi, per esempio per la epidemia influenzale dell'anno scorso, che non era attesa. Quindi - prosegue - coniugando la libertà dei singoli con la tutela della sanità pubblica penso si possa trovare il punto di sintesi per far essere tutti sicuri di fronte alle epidemie influenzali e alle altre varie malattie, che sono essere prevenibili con le vaccinazioni". Conclude il rettore: "Si è calcolato che con una spesa adeguata in vaccinazione il sistema sanitario in futuro tornerebbe in un equilibrio ottimale, per la non necessità di assicurare le cure delle malattie che i vaccini prevengono".(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: vaccini

Stampa Stampa