:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto Centro Italia, in arrivo i primi container

Lavori in corso per l’installazione dei primi 442 container che potranno ospitare entro dicembre oltre 500 persone. A darne notizia è il Dipartimento della Protezione Civile. Tre i comuni attualmente interessati: si tratta di Camerino, nelle Marche, e di Norcia e Cascia in Umbria

27 novembre 2016

box ROMA - Procedono le attività per l’allestimento delle aree per l’accoglienza temporanea delle popolazioni colpite dai recenti eventi sismici nei territori maggiormente interessati. A darne notizia è il Dipartimento della Protezione Civile in una nota diffusa oggi. Sono tre i Comuni che hanno, a oggi, definito la propria esigenza di container, individuato aree idonee per l’installazione e fatto partire gli ordini: si tratta di Camerino, nelle Marche, e di Norcia e Cascia in Umbria.

Secondo quanto riferito dalla nota del Dipartimento, sono in corso le attività che porteranno all’installazione, nelle aree già pronte o che si stanno urbanizzando come nel caso di Norcia dove la predisposizione del sito è affidata alle Forze Armate, dei primi 442 container, che potranno ospitare entro dicembre oltre 500 persone. "Rispetto al totale dei moduli - specifica la nota -, quelli a uso alloggiativo in senso stretto sono circa il 43 per cento, mentre gli altri saranno utilizzati come corridoi di comunicazione, aree comuni e refettori".

Per altri comuni della Regione Marche, invece, sono ancora in corso la quantificazione delle esigenze e l’individuazione e predisposizione di siti idonei all’installazione, aree che devono necessariamente essere diverse da quelle destinate alle future casette. "Le forniture, e i tempi di consegna - continua la nota -, partono solo una volta che si sono concluse le valutazioni idrogeologiche e di accessibilità del sito, preliminari alla realizzazione delle opere di urbanizzazione".

© Copyright Redattore Sociale

Tag: terremoto, Terremoto centro Italia, protezione civile

Stampa Stampa