:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Azzardo, gli esercenti con le slot “convocati” alla Asl

Il Servizio per le Dipendenze dell’Ausl Toscana Centro-Zona Mugello organizza un incontro di sensibilizzazione e informazione per gli operatori degli esercizi pubblici che offrono al loro interno attività di gioco

12 dicembre 2016

FIRENZE - Il Servizio per le Dipendenze dell’Ausl Toscana Centro-Zona Mugello, col sostegno della Società della Salute Mugello, organizza per il 15 dicembre dalle ore 17 alle ore 19 presso la sede del Ser.D, in viale Pecori Giraldi 32, a Borgo San Lorenzo un incontro di sensibilizzazione e informazione per gli operatori degli esercizi pubblici che offrono al loro interno attività di gioco d’azzardo. In particolare, nell’incontro-corso di formazione, che rientra nel piano regionale di prevenzione alla ludopatia, si affronteranno gli aspetti clinici della dipendenza da gioco d’azzardo. 


Il gioco d’azzardo patologico, spiegano gli organizzatori, è una vera e propria malattia riconosciuta dal Ministero della Salute e rappresenta l’incapacità di resistere all’impulso a giocare (gratta e vinci, slot...) o fare scommesse, e a negare o minimizzare che questo comportamento possa portare a gravi conseguenze. Per continuare a dedicarsi al gioco d’azzardo patologico e alle scommesse, chi è affetto da questa forma di dipendenza comportamentale, trascura in maniera significativa lo studio, il lavoro, gli affetti familiari e può arrivare a commettere reati. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa