:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Un canale web tutto dedicato al sociale: nasce "Strana Tv"

Lanciato lo scorso 23 novembre per festeggiare i 30 anni dalla cooperativa sociale “Stranaidea” a Torino, ogni settimana il canale offrirà al pubblico un diverso punto di vista sulle attività dell’ente: dai servizi “a domicilio” all’ospitalità notturna per i senza dimora

14 dicembre 2016

TORINO - Una tv tutta dedicata al mondo del volontariato, che conduca lo spettatore nella quotidianità di utenti, associazioni e operatori. Così, una cooperativa sociale ha deciso di festeggiare i suoi primi 30 anni di attività, traguardo non da poco in un mondo che, più di altri, deve vedersela quotidianamente con tagli, flessioni di budget e “chiusure per crisi”. Accade a Torino, e la coop si chiama “Stranaidea”, una realtà che dal 1986 opera nel capoluogo sabaudo con progetti di integrazione sociale, sostegno alla cittadinanza attiva e incremento dell’occupabilità, coprendo l’intero scibile relativo al -sociale: disabilità, infanzia e minori, adulti in difficoltà, politiche attive per il lavoro e la sanità. Il traguardo dei tre decenni di attività, a dirla tutta, Stranaidea lo ha tagliato già da qualche mese: il lancio ufficiale del sito web (www.stranaidea.it) risale al maggio scorso, ed è su quella stessa piattaforma che i soci della cooperativa hanno deciso ora di raccontarsi “in diretta”, lanciando una web tv che, settimana per settimana, aggiornerà il pubblico sulle attività messe in piedi dall’ente.

Le trasmissioni di “Strana tv” sono iniziate ufficialmente il 23 novembre scorso: da allora, e fino al maggio prossimo, ogni settimana il canale proporrà un diverso punto di vista sulle attività messe in piedi dagli 81 soci e dagli oltre cento lavoratori della cooperativa. Il taglio è quello documentaristico proprio dell’informazione in rete: ma a differenza che altrove, qui si parla esclusivamente di cooperazione, volontariato e cittadinanza attiva. L’ultimo episodio, online dallo scorso venerdì, è una panoramica sui servizi offerti dal Ser “L’Orobilogio”, un centro educativo e riabilitativo rivolto agli adolescenti over 16 in condizione di disabilità intellettiva o con disturbo della relazione e del comportamento. Il servizio di lancio, invece, si era occupato di “Stranarte”, lo spettacolo di varietà con cui ogni anno la coop porta sul palcoscenico ragazzi  con la sindrome di Down o con forme di disabilità intellettiva.

“L’idea - spiegano dalla cooperativa - è mostrare ciò che accade quotidianamente in Stranaidea, dall'apertura della segreteria fino all'accoglienza dell'ultimo ospite delle Case di Ospitalità Notturna. Nei prossimi episodi, ad esempio,  porteremo il pubblico nella giornata di un Easy trainer, un particolare tipo di operatore ‘a domicilio’ che utilizziamo in percorsi personalizzati di sostegno all’apprendimento. E ancora, Marco, un operatore del nostro servizio notturno, ci porterà per una notte nel mondo dei senza dimora per le strade di Torino”. Ogni episodio, oltre che sul sito web, verrà rilanciato sui canali Facebook e youtube di Stranaidea. Per informazioni su questa e altre iniziative è possibile visitare la sezione “30 anni in diretta” del sito web. (ams)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: sociale, web-tv, Comunicazione

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa