:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Prato, la casa colonica diventa residenza per anziani fragili

Una struttura nel cuore verde della Toscana, grazie a un progetto della Regione, accoglierà dieci anziani mettendo a disposizione un servizio alberghiero, animazione, assistenza e socializzazione

19 dicembre 2016

- FIRENZE – Nasce a Prato ‘La casa di Giobbe’, una casa colonica ristrutturata vicino al centro abitato di Carmignano, struttura ideata per accogliere dieci persone anziane in condizione di fragilità. L’obiettivo del progetto è quello di offrire una risposta adeguata al bisogno di persone anziane che si trovano in una fase della vita in cui necessitano di assistenza nello svolgimento delle attività quotidiane che consenta loro il permanere in un ambiente di vita di tipo familiare, in cui sono preservati gli stili di vita, le abitudini e le relazioni che rappresentano un elemento centrale per la qualità della vita delle persone coinvolte.

Il progetto, supportato dalla Regione Toscana, offre i seguenti servizi: servizio alberghiero con cucina interna, animazione e socializzazione, servizio di assistenza alla persona, servizio infermieristico, servizio di trasporto. Sono previsti anche soggiorni di breve periodo. 

“Siamo davvero felici che prenda il via questa esperienza – ha detto l’assessore regionale alle politiche sociali Stefania Saccardi - E’ un altro esempio di come la Toscana intenda assistere le persone alle prese con difficoltà di vario tipo con attenzione e senza ricorrere a ricette standardizzate. Cerchiamo davvero di dare risposte specifiche a ogni fattispecie di necessità”.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa