:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto, raccolta fondi di Agata Smeralda e scuola Kindergarten

Mobilitazione delle due associazioni di Firenze per portare aiuti alle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal sisma

27 gennaio 2017

- FIRENZE - Il Progetto Agata Smeralda dà vita a una nuova e urgente raccolta fondi per le comunità colpite dal terremoto. E stavolta lo fa insieme alla scuola Kindergarten, “vicina di casa” proprio dell’associazione fiorentina.  

Già all'indomani del terremoto nel Centro Italia, Agata Smeralda aveva lanciato una raccolta di solidarietà che aveva permesso di consegnare, direttamente dalle mani del presidente Mauro Barsi in occasione dell’Epifania, 30mila euro alla comunità di Arquata del Tronto e all’acquisto di una torre faro ed un generatore (3mila euro) per gli abitanti del piccolo paese delle Marche di Muccia, oltre a 2mila euro in generi alimentari destinati a diverse famiglie di Santa Giusta, in provincia di Rieti.

“Non riesco, non voglio e non posso smettere di pensare a tutte le persone, gli anziani e soprattutto i bambini incontrati per l’Epifania – spiega il professor Barsi – ed ora più che mai dobbiamo fare fronte comune per non lasciarli cadere nello sconforto e nella disperazione. Il responsabile della Caritas di Teramo (che si sta occupando principalmente delle frazioni montane rimaste isolate ma anche degli sfollati sulla costa) ha stilato una lista di ciò che serve con più urgenza: dal latte in polvere al cibo in scatola ai pannolini ma anche mangime per gli animali e benzina. Con i soldi che riusciremo a raccogliere andremo a fare gli acquisti direttamente in Abruzzo per cercare di dare così un sostegno all’economia locale”.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa