:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Kemioamiche", la serie tv sulla lotta contro il tumore al seno

La lotta contro il tumore al seno diventa un docureality. Si chiama 'Kemioamiche' la serie televisiva scritta da Chiara Salvo e prodotta da Kimera che sara' trasmessa in sei puntate, a partire dal 4 febbraio, su Tv2000

31 gennaio 2017

Kemioamiche

- La lotta contro il tumore al seno diventa un docureality. Si chiama 'Kemioamiche' la serie televisiva scritta da Chiara Salvo e prodotta da Kimera che sara' trasmessa in sei puntate, a partire dal 4 febbraio, su Tv2000 (canale 28, 140 Sky, 18 Tivu'sat) e Real Time (canale 31 del Gruppo Discovery Italia). Protagoniste sono nove donne, dai 26 ai 62 anni, alle prese con la malattia: Stefania, Laura, Manuela, Vanda, Giulia, Alessandra, Elisabetta, Carmen e Valentina hanno vite diverse, ognuna con la propria famiglia e il proprio lavoro, ma sono accomunate dalla scoperta di un cancro al seno. E a 'Kemioamiche' raccontano lo smarrimento che segue la diagnosi della malattia, la paura che accompagna l'inizio di un percorso non facile, il terrore di non farcela e la speranza della guarigione. La serie tv e' stata presentata oggi a Roma al Policlinico Gemelli di Roma, struttura nella quale le donne si sono sottoposte ad un percorso di cura e terapia.

L'idea del titolo 'Kemioamiche' e' nato dal nome della chat creata da Laura, una delle protagoniste, per condividere i momenti piu' difficili del percorso di malattia, nella convinzione che questi possano e soprattutto debbano essere affrontati insieme "perche' l'unione fa la forza". Tra le prove piu' dure c'e' la perdita dei capelli provocata dalla terapia, un'ulteriore mutilazione della femminilita' per chi ha gia' subito l'asportazione dei seni, ma anche per chi non ha fatto ancora l'operazione. "Le abbiamo seguite per un anno intero, dalla diagnosi alla terapia, dalla caduta fino alla ricrescita dei capelli, per parlare di questa malattia in una prospettiva di guarigione e di resilienza", ha spiegato l'autrice Chiara Salvo, che ha sviluppato il soggetto partendo da un'esperienza personale, avendo lei stessa vissuto la malattia.

Le storie delle protagoniste di 'Kemioamiche' si intrecciano durante la chemioterapia, passaggio efficace e fondamentale per la cura del tumore al seno, ma che le espone a ulteriori prove: la debolezza fisica, i malesseri, la sospensione temporanea della normale vita quotidiana. Le nove donne, di fronte alle telecamere che le hanno seguite fino all'interno del Gemelli per il consueto trattamento di chemio, cercano quindi di spiegare come la malattia le abbia "messe a nudo" facendo perdere loro "ogni difesa". Ma le 'Kemioamiche', nella serie tv, si cimentano anche in veri e propri intermezzi di musica e ballo in cui, con energia e ironia, non senza esibire la propria fragilita', cantano la voglia di farcela.

Il programma e' stato scritto da Chiara Salvo con Sabrina Bacalini, Isacco Donato e Francesca Fabbri, mentre la regia e' di Giuliano Capozzi. È stato realizzato in partnership con la onlus 'Susan G. Komen Italia' e il Policlinico Agostino Gemelli di Roma, con la partecipazione del professor Riccardo Masetti, direttore della Chirurgia Senologica (UOC) del Gemelli. La prima puntata di 'Kemioamiche' andra' in onda su Tv2000 e Real Time sabato 4 febbraio alle 22.10, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro. Le successive saranno trasmesse da Tv2000 in prima serata il martedi', a partire dal 7 febbraio, e su Real Time a marzo. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: salute, Tumore al seno

Stampa Stampa