:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Young home", 300 mila euro ai giovani per l’acquisto della prima casa

Aperta la raccolta fondi per il bando lanciato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze per gli under 40 residenti in tre province toscane con reddito Isee non superiore a 35 mila euro

13 febbraio 2017

FIRENZE - Aperta la raccolta di adesioni per il bando “Young Home”, lanciato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che punta a sostenere artigianato e privati, favorire l’occupazione e gli investimenti, supportare i giovani nell’acquisto della casa e nello sviluppo della nuova imprenditoria nel triennio 2016-2018.

- Il bando “Young Home” è dedicato ai giovani under 40 delle province Firenze, Arezzo e Grosseto, con reddito Isee non superiore a 35.000 euro, che acquistano l’abitazione principale nelle stesse province. L’obiettivo è di favorire i giovani nell’acquisto della propria abitazione tramite l’erogazione di un contributo, fino ad un massimo di 3.000 euro, a fronte delle spese accessorie relative all’acquisto e al mutuo acceso presso Banca CR Firenze. Lo stanziamento per questo bando è di 300.000 euro, la scadenza per la presentazione delle domande di ammissione è il 31 maggio 2017.

‘’L’emergenza abitativa è una delle nostre priorità – dichiara il Direttore Generale Fondazione CR Firenze Gabriele Gori – come lo è l’attenzione ai giovani, alla loro formazione e al loro inserimento nel mondo del lavoro. Questo bando si colloca dunque nell’amplissimo ventaglio dei nostri interventi nel sociale che proprio pochi giorni fa, tanto per restare nell’ambito abitativo, ci ha visti consegnare assieme al sindaco di Firenze Dario Nardella le chiavi di due appartamenti dei 17 che abbiamo contribuito a ristrutturare. In quella occasione abbiamo annunciato un nuovo stanziamento di altri 200.000 euro che saranno destinati al recupero di altri alloggi che saranno pronti entro l’estate. Questo accordo con Intesa Sanpaolo è un nuovo, prezioso tassello di un percorso e di un modello collaborativo che sta dimostrando ogni giorno la sua efficacia’’.

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa