:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

“Mamma Roma e i suoi figli migliori”, un premio alle buone pratiche

L’obiettivo è valorizzare i migliori casi presenti sul territorio cittadino, far emergere idee innovative e individuare le buone pratiche. I vincitori riceveranno premi in beni, servizi o denaro messi a disposizione dai partners o dagli sponsor dell'evento. Evento finale il 21 aprile

14 febbraio 2017

Roma Best practices 1

ROMA – Mettere in rete, premiare e valorizzare le best practice della Capitale. Si chiama “Mamma Roma e i suoi figli migliori”, il concorso lanciato oggi a Roma, che si concluderà il 21 aprile 2017 presso l'aula magna della Facoltà di Architettura dell’università Roma Tre (ex Mattatoio di Testaccio) in occasione del Natale della città. L’evento è realizzato in collaborazione con il ministero dell'Istruzione università e ricerca, con la Camera di Commercio di Roma, l’Ufficio per la coesione territoriale della Presidenza del Consiglio, la Regione Lazio, Roma Capitale, il Municipio Roma I, l’Unar e l’università degli studi Roma Tre.

Roma Best practices 2

Con questo premio “si dà un giusto riconoscimento al meglio di Roma – sottolinea il presidente della regione Lazio, Nicola Zangaretti – e soprattutto si contribuisce a costituire una speranza concreta per il futuro, scommettendo sulla valorizzazione delle energie migliori e di chi trova soluzioni innovative per cambiare la nostra città”. “Quello che vogliamo fare è dare spazio alla Roma migliore – ribadisce Elisabetta Salvatorelli del comitato organizzativo di Roma best practice awards. Lo scopo del premio, infatti, è valorizzare i migliori casi presenti sul territorio cittadino, far emergere idee innovative e individuare le buone pratiche. Ma non solo, il Roma Best Practices Award mira a mettere in rete queste esperienze per unire le forze tra associazioni, scuole, aziende, comunità, Istituzioni o singoli cittadini che sviluppano idee, si organizzano, si attivano per trovare soluzioni nuove per Roma. I vincitori riceveranno premi in beni, servizi o denaro messi a disposizione dai partners o dagli sponsor dell'evento. Per questo è prevista una Call to Action rivolta alle aziende romane: saranno loro a sostenere i progetti migliori per Roma. “Roma è una città infrangibile , dai suoi punti deboli riesce a trovare una grande resistenza – sottolinea Erino Colombi, presidente del Cna, la conferenza nazionale dell’artigianato e della piccola e media imprenditoria -. Le piccole imprese sono il pianterreno di questa città, il collante dei quartieri”.

Le aree tematiche tra cui è possibile scegliere sono 6: “Roma cresce bene” per le attività riguardanti scuola-territorio e alternanza scuola-lavoro; “Roma Tvb” per le attività che migliorano i beni comuni della città; “Roma accoglie bene” per le attività per l'integrazione e la solidarietà; “Roma parla bene” per le campagne di comunicazione che fanno bene alla città; “Roma innova bene” per le soluzioni che migliorano la qualità della vita in città; “Roma si muove bene” per le attività sportive e culturali che fanno integrazione. Per Rebecca Spitzmillera, ideatrice di Retake Roma “le categorie del premio ricalcano gli ambiti in cui dobbiamo attivarci come cittadini”. “Nella quotidianità quello come retaker vado in gira armata: con una raschietta, i guanti e il solvente levo le zozzerie sui muri mentre aspetto l’autobus o vado in giro. Tolgo soprattutto le pubblicità abusive – aggiunge – che sono la punta dell’iceberg dell’ecomafia che inquina”.

Per partecipare al Premio bisogna inviare il materiale riguardante la propria attività o progetto (in formato testo, immagini, video) entro domenica 5 marzo all’indirizzo email romabpa2017@gmail.com. Per tutte le informazioni necessarie è possibile consultare il sito www.romabpa2017.it oppure chiamare al numero 06.3751.5922 Infine, dal 25 aprile al 1 maggio 2017 si terrà il “Mamma Roma Village”, la città delle Buone Pratiche per la città. Nella cornice di Piazza Mazzini si terranno mostre, eventi, seminari, workshop sulle attività svolte e che si organizzeranno dalle centinaia di associazioni, aziende, onlus che partecipano al Roma Best Practices Award.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa