:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Autismo, quattro "Bici degli abbracci" donate alla fondazione Oltre il labirinto

L'iniziativa solidale della cantina “Le Manzane”: un assegno di 12.206 euro, ricavato della “Vendemmia solidale”, è stato consegnato alla fondazione per acquistare quattro “Hugbike”, da assegnare ad altrettante associazioni di famiglie con autismo. Le bici saranno “battezzate” alla Treviso Marathon

08 marzo 2017

ROMA – Quattro “bici degli abbracci” a disposizione dei ragazzi con autismo e delle loro famiglie: il tutto, grazie ai 12.206 euro donati alla fondazione Oltre il labirinto onlus di Treviso dalla cantina “Le Manzane”, dopo la quinta “Vendemmia solidale, festa e beneficenza nella tera del Prosecco superiore”, che si è svolta l'11 settembre scorso. Ora, il ricavato dell'iniziativa è stato devoluto alla fondazione, tramite la consegna dell'assegno, lo scorso 3 marzo.

Disabilità. Hugbike tandem speciale in cui il guidatore abbraccia da dietro il passeggero

La Hugbike è uno speciale tandem in cui il guidatore “abbraccia” da dietro il passeggero. Nasce dal “sogno” di un padre, che desiderava fortemente pedalare con il figlio autistico. Così Mario Paganessi, direttore e fondatore di Oltre il Labirinto e papà di Gianpietro, ha creato questa “bici degli abbracci”. Il prototipo è assemblato dai ragazzi della Fondazione Oltre il Labirinto Onlus sotto la supervisione di operai specializzati. 

- “Grazie a questa raccolta fondi da parte della famiglia Balbinot - ha spiegato Mario Paganessi, direttore e fondatore di Oltre il Labirinto - acquisteremo quattro 'Hugbike', che saranno battezzate alla Treviso Marathon e saranno condotte a turno da personalità e volti noti. Saranno poi assegnate a quattro associazioni: una a “Punto Genitori e Figli di Trieste”, due al Centro sportivo “Le Bandie” di Spresiano, dove i ragazzi trascorreranno i centri estivi e un’altra ad una famiglia veneta con poche possibilità economiche. Abbiamo rispettato la tabella di marcia. Si chiude, come avevamo programmato, un bellissimo progetto”. Soddisfatto Ernesto Balbinot, titolare della cantina Le Manzane: “Sono molto contento del risultato ottenuto - ha dichiarato -. Ci tengo, ancora una volta, a ringraziare gli sponsor e i partner che hanno sostenuto questa iniziativa perché senza il loro contributo tutto questo non sarebbe stato possibile”.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Bicicletta, Autismo

Stampa Stampa