:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Ragazza Down corona il suo sogno: presenterà il meteo sul canale France 2

Mélanie Ségard, 21 anni, il 14 marzo andrà in onda dopo il tg serale in una delle fasce orarie di maggior ascolto. La decisione dopo una campagna lanciata su Facebook dal titolo "Mélanie può farlo”

10 marzo 2017

ROMA - Lo aveva detto: se raggiungerò i 100 mila like mi vedrete presentare il meteo in tv. Una giovane francese con sindrome di Down realizzerà il suo sogno, - presentando martedì prossimo, 14 marzo, le previsioni del tempo sul canale pubblico France 2. La televisione accoglierà Mélanie Ségard, 21 anni, nelle previsioni meteo della sera, ad una ora di grande ascolto, alle 20.35, al fianco del giornalista Anaïs Baydemir. Nelle settimane e mesi scorsi  l’organizzazione di disabili Unapei (Union Nationale des Associations de Parents et Amis de Personnes Handicapées Mentales), aveva lanciato una campagna su Facebook, dal titolo "Mélanie può farlo”, che ha raggiunto non 100 mila ma oltre 200 'like' in dieci giorni. L'iniziativa è per dimostrare che "queste persone possono esprimersi al meglio se sono sostenute", ha sottolineato una portavoce di Unapei.

“Io voglio mostrare a tutti che posso fare pienamente le cose e voglio provarlo, passando alla televisione”, ha scritto Melanie sulla sua pagina Facebook. In un comunicato stampa la tv francese dice che “Mélanie Ségard potrà realizzare il suo progetto nelle migliori condizioni”. La sua presenza e il servizio che svolgerà nel giornale meteo “si inscrive pienamente nel ruolo di servizio pubblico di France 2 – prosegue il comunicato – che esprime tutte le diversità della società francese, sensibilizza il pubblico alla differenze e favorisce una migliore comprensione della disabilità”. Il canale si dice alleato alle battaglie quotidiane dell’Unapei “in favore di una società aperta, inclusiva e solidale e più che mai costruita sul miglior vivere insieme”. (ep)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Sindrome Down

Stampa Stampa