:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, in mostra le opere degli artisti autistici

Sabato 1 aprile vernissage dell’esposizione d’arte dove le opere d’arte sono strumenti in grado di mettere in contatto persone con disturbi dello spettro autistico con il resto della società facendone emergere le grandi potenzialità creative

20 marzo 2017

Nascita di Venere, da Botticelli, pennarelli su carta, 2016, 50X70, Francesca Lussignoli
ARTE E AUTISMO 1

- FIRENZE – Opere d’arte come “dispositivi relazionali”, strumenti in grado di mettere in contatto persone con disturbi dello spettro autistico con il resto della società facendone emergere le grandi potenzialità creative. Con questo importante obiettivo nasce la mostra itinerante L’arte risveglia l’anima, progetto internazionale di inclusione culturale e sociale promosso da Associazione Autismo Firenze, Associazione Culturale L’immaginario e Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) e patrocinato dal Mibac, Regione Toscana e Comune di Fiesole.

Coloratissimi disegni, tratti essenziali che giocano con lo spazio e le forme, come pure figure sinuose e riconoscibilissime ispirate ai capolavori della storia dell’arte, il percorso espositivo esplora l’estro mai narrato di 18 pittori e 6 ceramisti autistici provenienti da Toscana, Piemonte, Lombardia, Lazio e Marche, un’epifania dell’anima che più della patologia rileva il talento degli artisti e coinvolge alcuni tra i più importanti musei presenti sul territorio nazionale. 

Senza titolo, acquerello su carta, 2013, 50X70, Stefano Musso
ARTE E AUTISMO 3

La mostra, che si snoderà lungo tutto l’arco del 2017, inaugura sabato 1 Aprile alle 16 a Palazzo Davanzati con una selezione di lavori che, grazie alla collaborazione con il museo, reinterpretano alcune opere della collezione permanente dell’antica magione fiorentina e altri masterpieces promuovendone il valore esistenziale oltre che estetico. in grado di mettere in contatto persone con disturbi dello spettro autistico con il resto della società facendone emergere le grandi potenzialità creative.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa