:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Alcol, la Toscana stanzia 100 mila euro per il centro alcologico

Serviranno per potenziare l’attività della struttura all’interno dell’ospedale di Careggi, a fronte dell’incremento delle persone che consumano alcol

13 aprile 2017

FIRENZE - Un finanziamento di 100.000 euro al Centro Alcologico Regionale di Careggi, per consentire continuità alla sua attività per il 2017. Lo destina la giunta regionale toscana, con una delibera presentata dall'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi e approvata nel corso dell'ultima seduta. 

“E’ emerso che tra il 2014 e il 2015 in Toscana la percentuale di persone che consumano alcol è passata dal 62,2% al 69,1%, rispetto a una media italiana del 64,5% - ha detto con preoccupazione l’assessore regionale alla salute Stefania Saccardi - Aumentano i forti bevitori, anche tra i giovani, ed è prevedibile che questo aumento in futuro si traduca anche in una crescita di malattie croniche derivanti dall'eccessivo consumo di alcol. Come Regione siamo molto impegnati sui temi della prevenzione e dei corretti stili di vita. E dunque vogliamo sostenere anche l'azione del Centro Alcologio Regionale".

Il Centro Alcologico Regionale di Careggi svolge le funzioni di riferimento regionale per quanto riguarda epidemiologia, come osservatorio dei problemi alcolcorrelati; prevenzione, come pianificazione, sperimentazione e validazione di nuovi modelli di intervento, anche come supporto alle équipe alcologiche dei Sert nell'elaborazione di linee guida per la gestione dei problemi alcolcorrelati; formazione degli operatori, in collaborazione con la realtà del territorio già titolari di percorsi formativi accreditati; ricerca clinica e biologica.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa