:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, 100 giovani eleggono il miglior film europeo dell’anno

Domenica 7 maggio si svolge al Cinema Stensen, in contemporanea ad altre 36 città europee, The young audience film day, durante il quale i ragazzi fiorentini selezionati contribuiranno ad eleggere il miglior film europeo per ragazzi del 2017

07 maggio 2017

Cento giovani fiorentini, tra i 12 e i 14 anni, entrano a far parte di una giuria di cinema internazionale che eleggerà il miglior film europeo per ragazzi. E’ ‘The young audience film day 2017’, l’evento che si svolgerà al Cinema Stensen domenica 7 maggio, a partire dalle 9.30. Nel corso della giornata, i ragazzi fiorentini selezionati contribuiranno ad eleggere il miglior film europeo per ragazzi del 2017, in contemporanea ad altre 2 città italiane (Torino e Roma) e ad altre 36 città d’Europa, per un totale di oltre mille “giovani elettori” in tutto il continente. 

I ragazzi, muniti di badge personalizzati e schede ufficiali di votazione, si riuniranno nella sala della Fondazione Stensen per vedere i 3 film candidati al premio, selezionati da una commissione dell’Efa (European Film Acadaemy). I tre film sono: Goodbye Berlin, The Girl down Loch Änzi, My Life as Zucchini.

Tra una proiezione e l’altra, i ragazzi si confronteranno sui film sotto la guida di un esperto, seguiranno uno workshop a cura di Democrazia Affettiva sulla rielaborazione emotiva dei film visti, gireranno un videoclip di votazione che andrà in eurovisione e sarà loro offerto un buffet. Durante la giornata i giovani giurati saranno inoltre connessi in videoconferenza con i loro colleghi stranieri.

Nel 2016 hanno partecipato all’evento più di 1.400 ragazzi per un totale di 25 paesi e Firenze era stata scelta per la prima volta in rappresentanza dell'Italia. Quest'anno Firenze si riconferma come partner italiano, insieme a Torino (Museo Nazionale del Cinema) e a Roma (‘Alice nella città’ in accordo con Fondazione Cinema per Roma), con un conseguente coordinamento anche a livello nazionale e la sponsorizzazione nazionale dei sottotitoli da parte di Sub-Ti. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa