:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

5 per mille 2017, oltre 56 mila richieste: online gli elenchi provvisori

Con 7.805 nuovi inserimenti, nel 2017 le richieste dei potenziali beneficiari arrivano infatti a 56.581. Nel 2016 erano 50.239. Liste provvisorie consultabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Tutte le scadenze

11 maggio 2017

- ROMA - Il trend del 5 per mille non si ferma, al contrario, continua a crescere. Con 7.805 nuovi inserimenti, nel 2017 le richieste dei potenziali beneficiari arrivano infatti a 56.581. Nel 2016 erano 50.239.
Le liste provvisorie degli aspiranti alla ripartizione dei fondi sono da oggi consultabili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, all’interno della sezione “Documentazione - 5 per mille - 5 per mille anno finanziario 2017”.

Il 5 per mille categoria per categoria. Gli elenchi dei richiedenti per il 2017, consultabili online, comprendono quattro categorie riferite rispettivamente agli enti del volontariato, della ricerca scientifica e dell’Università, di quella sanitaria e alle associazioni sportive dilettantistiche. Si ricorda inoltre, che i cittadini possono destinare il 5 per mille a sostegno delle attività sociali svolte dal proprio Comune di residenza e al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, a favore degli enti presenti nell’elenco pubblicato sul sito del MIBACT.

Oltre 46 mila dal mondo del volontariato. Anche nel 2017 il maggior numero di presenze proviene dalle realtà che operano nel volontariato, con 46.275 enti. Secondo posto per le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni ai fini sportivi, con 9.739 aspiranti, seguono gli enti della ricerca scientifica e dell’Università, con 460 potenziali beneficiari in lista, e quelli della salute che ammontano a 107.

Il calendario delle scadenze. Le date utili per le associazioni ed enti del volontariato, nonché per le associazioni sportive dilettantistiche, candidati al contributo possono essere così sintetizzate: il 22 maggio termine per la presentazione all’Agenzia delle Entrate delle richieste di correzione di errori di iscrizione negli elenchi provvisori degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche; il 30 giugno termine per l’invio all’Agenzia delle Entrate delle dichiarazioni sostitutive da parte degli enti del volontariato e all’Ufficio del Coni territorialmente competente da parte delle associazioni sportive dilettantistiche per i nuovi iscritti del 2017 che non sono presenti nell’elenco permanente degli iscritti; il 2 ottobre termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione per il 2017 e/o delle successive integrazioni documentali. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa