:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Lucca, chiude con 2 mila presenze il Festival del volontariato

Si è chiuso domenica in Piazza Napoleone il Festival Italiano del Volontariato, che ha registrato 40 convegni e oltre 2 mila presenze, fra cui 500 giovani delle scuole delle superiori

15 maggio 2017

FIRENZE - Si è chiuso domenica con la cerimonia dell'Ammainabandiera in Piazza Napoleone il Festival Italiano del Volontariato, che ha registrato 40 convegni e oltre 2 mila presenze, fra cui 500 giovani delle scuole delle superiori e attivi nei progetti di servizio civile coordinati dal Centro Nazionale per il Volontariato. Fra gli ospiti che hanno lanciato e rilanciato idee per la ricostruzione civile dell'Italia il Capo della Polizia Franco Gabrielli, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, l'attrice Veronica Pivetti, il sottosegretario al lavoro Luigi Bobba, il demografo Alessandro Rosina, lo scrittore Edoardo Albinati. 

L'ultima delle tre giornate è stata dedicata agli eventi di piazza, con il pranzo in Piazza Grande con i volontari della Protezione Civile preparato dagli Autieri della Garfagnana nella stessa cucina mobile che ha servito questo inverno più di 18.000 pasti nelle zone terremotate del Centro Italia. 

Premiati sono stati anche due personaggi storici del tessuto associativo lucchese: Cesare Pardini, volontario e collaboratore del Centro Nazionale per il Volontariato, e Renzo Marcinnnò uno dei leader dell'associazionismo sportivo della provincia di Lucca: entrambi in tutte le edizioni del Festival hanno dato un fondamentale sostegno logistico, organizzativo e di animazione alla manifestazione.

Migliaia le persone che durante tutta la giornata hanno incontrato le associazioni che tenevano aperti gli stand in piazza. Centinaia di persone hanno partecipato alla marcia "Staffetta della Solidarietà" che per i tre giorni della manifestazione ha animato tutta la provincia grazie alla collaborazione del Coordinamento Enti di Promozione Sportiva della Provincia di Lucca.  

"Ringrazio le associazioni e le istituzioni del territorio per la collaborazione che hanno dato alla settima edizione del Festival – ha commentato il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca - Dal Festival sono nati progetti e idee per proseguire e rafforzare quella cultura della solidarietà di cui il volontariato è depositario. Continueremo a coltivarle e a fare in modo che Lucca rimanga quel centro pulsante per la cittadinanza attiva riconosciuto in tutta Italia". 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa