:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, ogni anno 700 infortuni sul lavoro. Progetto per reintegrare i lavoratori

Inail ha stanziato fondi a livello nazionale per favorire il ritorno alla propria occupazione delle persone con disabilità da lavoro o che sono affette da una malattia professionale

15 maggio 2017

FIRENZE - Abbattimento delle barriere architettoniche, interventi edilizi e domotici, adeguamento delle postazioni lavorative, formazione. Questi i pilastri dei progetti che saranno finanziati da Inail grazie a nuove competenze introdotte di recente, per favorire il ritorno alla propria occupazione delle persone con disabilità da lavoro o che sono affette da una malattia professionale. 

Il tema è stato al centro della conferenza provinciale fiorentina permanente, tavolo di coordinamento degli uffici statati periferici presieduto dal prefetto, che si è riunita oggi a Palazzo Medici Riccardi. “Un tema importante - ha spiegato il prefetto Alessio Giuffrida - che abbiamo voluto affrontare per far conoscere meglio sul territorio che esiste una concreta opportunità di grande valore sociale”. 

Inail, attraverso una vasta e articolata gamma di azioni personalizzate, affiancherà il lavoratore infortunato per sostenerlo e consentirgli il massimo recupero delle funzioni lese, il suo rientro nel contesto lavorativo, prioritariamente nelle stesse mansioni, e la sua piena integrazione anche in ambito sociale e familiare. Per raggiungere questo obiettivo saranno finanziati progetti (stanziati 21 milioni di euro a livello nazionale), che si muovono su tre filoni operativi: abbattimento delle barriere architettoniche, interventi edilizi, impiantistici e domotici per l’accessibilità e la fruizione degli ambienti di lavoro; adeguamento delle postazioni lavorative, degli arredi e dei dispositivi tecnologici; formazione e addestramento all’utilizzo delle nuove attrezzature per lo svolgimento della stessa mansione o la riqualificazione professionale verso compiti diversi. 

Dai dati Inail risulta che in provincia di Firenze sono circa 700 i lavoratori che ogni anno sono vittime di infortuni che portano a una disabilità permanente tale da inficiare la continuazione del loro rapporto di lavoro. “Il nostro obiettivo - ha detto Michele Brignola, direttore territoriale di Inail - è quello di capire se e come queste persone abbiano bisogno di essere reintegrate”.

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa