:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Mantova punta sui giovani: bonus per l'affitto in cambio di 50 ore di volontariato

È on line da oggi il bando "Housing 4 young -smarthome", che prevede l'erogazione di un contributo di 4 mila euro per l'affitto di un appartamento. Possono farne richiesta gli under 35. In poche ore già 20 le richieste. Il sindaco: "Mantova ha bisogno dei giovani, il futuro della città passa da qui"

15 maggio 2017

- MILANO - Il primo anno d'affitto lo paga il Comune. In cambio fai 50 ore di volontariato. È questa, in estrema sintesi, l'idea del sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, per attirare i giovani a vivere nella città di Virgilio. Da oggi è on line il bando "Housing 4 young -smarthome" che prevede l'erogazione di 50 bonus da 4 mila euro per i single under 35 o per le coppie che insieme abbiano un'eta inferiore a 70 anni. "In quattro ore già venti richieste -scrive il sindaco sul suo profilo Facebook - . Se funziona metteremo almeno la stessa somma ogni anno". Mantova punta sui giovani, che siano italiani o stranieri (con permesso di soggiorno), già residenti in città ma che vivono ancora in famiglia, oppure che abitano altrove ma sono interessati a trasferirsi. Il progetto è anche il frutto dell'accordo sottoscritto con i sindacati degli inquilini e dei proprietari di casa e fa leva non solo sul contributo economico, ma anche sulla disponibilità dei giovani a impegnarsi con ore di volontariato nel quartiere in cui vivranno. Tant'è che nel bando è esplicitamente previsto che queste ore di volontariato sono un obbligo e dovranno essere svolte in un'associazione con la quale viene steso un accordo insieme al Comune. 

I 4 mila euro del bonus verranno erogati direttamente al proprietario dell'immobile che affitta ai giovani che vincono il bando. In questo modo un anno di affitto è garantito, anche se una parte del bonus, pari a 150 euro al mese per 12 mesi, gli inquilini dovranno restituirla comunque al Comune. Il messaggio che l'amministrazione comunale vuole lanciare è questo: "Casa e lavoro sono gli asset sui quali stiamo investendo. 200 mila euro su questo bonus e da settembre 500 mila euro per tirocini formativi e incentivi assunzioni. Mantova ha bisogno dei giovani, il futuro della città passa da qui".  

Il sindaco ha anche contattato una delle giovani che ha già mandato la sua richiesta di adesione (c'è tempo fino al 31 agosto). "Sara, 31 anni, da quattro vive vicino a Francoforte -scrive Mattia Palazzi su Facebook-. Ha avviato una sua attività, di medico e ricercatrice. Vorrebbe tornare a vivere a Mantova. Poco fa le ho telefonato in Germania. Lei era stupita, io ero curioso di sapere come mai. Sara mi ha detto che la cultura fa la differenza e ha visto che la città sta tornando viva, con concerti e occasioni di conoscenza. Spesso vengo criticato da chi ancora non ha capito cosa significa investire in cultura. Ecco, Sara può spiegarlo meglio di me". (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Volontariato, giovani

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa