:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Isola Capo Rizzuto, l’annuncio delle Misericordie: "Un'Authority per la trasparenza"

Il presidente Trucchi: “Ho rabbia e indignazione. Faremo un’authority nazionale per la trasparenza nel mondo delle Misericordie, capace di monitorare le sezioni locali su tutto il territorio nazionale”

16 maggio 2017

- FIRENZE - Un’authority nazionale per la trasparenza nel mondo delle Misericordie, capace di monitorare le sezioni locali su tutto il territorio nazionale. E’ stata annunciata da Roberto Trucchi, presidente nazionale delle Misericordie, all’indomani dei fatti di Isola Capo Rizzuto, che hanno portato a decine di arresti per la mala gestione del centro di accoglienza migranti della cittadina calabrese, gestito proprio dalla Misericordia.

Il presidente nazionale appare sotto choc per l’accaduto: “Ho rabbia e indignazione, è una situazione difficile e pesante, non avrei mai pensato che alcuni fratelli della Misericordia utilizzassero questi metodi. Conoscevo il presidente della Misericordia di Isola Leonardo Sacco (anche lui arrestato ndr), purtroppo lo conosco bene”. E infine: “Mi auguro non esistano situazioni analoghe, a questo punto dovremo aprire una verifica più totale”.
Trucchi ha poi ribadito il commissariamento sia della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che di quella regionale calabrese. Il commissario della Misericordia di Isola Cap Rizzuto sarà il toscano Jonathan Fatichenti.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa