:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Immobile confiscato alla mafia diventa Informagiovani in lingua dei segni

Aperto a Palermo uno sportello che offre il servizio in Lis (lingua dei segni). Sarà attivo il lunedì e il mercoledì dalle 15 alle 18.30. Fornirà informazioni su mobilità all'estero, servizio volontario europeo, campi di volontariato nel Sud del mondo

19 maggio 2017

ROMA – Spesso i terreni confiscati alle mafie sono destinati a progetti davvero originali. E' il caso dello sportello Informa Giovani, che a Palermo offre anche l'interpretariato in lingua dei segni. Il progetto, ancora in fase sperimentale, sarà presentato oggi alle 15, in via Sampolo 42, proprio in quell'immobile confiscato alla mafia e concesso per 10 anni all' InformaGiovani dal comune di Palermo. Lo sportello in Lis funzionerà a partire da giugno, tutti i lunedì dalle 15 alle 18.30, reso accessibile ai non udenti attraverso un sistema di interpretariato online e in tempo reale gestito in modo volontario. 

Lo spazio rappresenterà un luogo dove i giovani potranno sentirsi a casa: si offriranno infatti informazioni su opportunità di mobilità all'estero, sul Servizio volontario europeo, sul servizio civile nazionale e internazionale, su campi di volontariato nel sud del mondo e più in generale su bandi e opportunità di lavoro. Il tutto attraverso i volontari che lavorano nella struttura. Sarà un luogo di incontro e condivisione per coloro che sono interessati a nuove iniziative e collaborazioni o che comunque lavorano coi giovani, ma soprattutto uno spazio aperto alle iniziative ed eventi che verranno proposti. 

Attraverso collaborazioni con altre associazioni e realtà del territorio saranno progressivamente attivati altri punti in diversi quartieri della città. Ma il sogno dell'associazione è quella di estendere il servizio in tutto il territorio nazionale. Per informazioni, contattare l'indirizzo info@informa-giovani.net e il numero 393.9629434 dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00. (Paolo Cocuroccia)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: lingua dei segni, Lis, sordi, Beni confiscati

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa