:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Storie, interviste, i fatti del giorno: oggi su Redattore sociale

Che fine ha fatto il protocollo contro il caporalato? - G7, "No alla linea Trump" - Attentato in Egitto - Terzo settore, le novità della riforma - La lingua dei segni in poche mosse - La Masseria della legalità - Repair Bar... I temi di oggi in primo piano

26 maggio 2017

Newsletter - 26/05/2017

Protocollo contro il caporalato, che fine ha fatto? Dopo un anno quasi tutto fermoFirmato il 27 maggio 2016 da tre ministri (Lavoro, Interni e Agricoltura) con le parti sociali, ad oggi il protocollo contro il caporalato sui territori è quasi ovunque lettera morta. Mai convocato il Gruppo di controllo, nessuna relazione tecnica. E termina tra sette mesi. La delusione di Caritas, Acli Terra, Libera e Flai Cgil. (Abbonati)

Protocollo contro il caporalato, ecco dove si tenta di applicarlo. Foggia, Reggio Calabria e Basilicata: qui le prefetture hanno mosso i primi passi, ma l’iter è lungo. In Capitanata il primo protocollo che recepisce quello nazionale, nella piana di Gioia Tauro preoccupazione per la nuova tendopoli. Simonetti (Coordinamento migranti Regione Basilicata): “Gli strumenti ci sono, ora tocca ai territori”. (Abbonati)

G7. Flash mob e appelli, le ong alzano la voce: "No alla linea Trump"A Taormina mobilitazioni e appelli di organizzazioni, attivisti e rappresentanti della società civile per chiedere ai sette grandi della Terra impegni seri su temi non più rinviabili come l’immigrazione, l’ambiente e il diritto al cibo. Oxfam: “Serve assunzione responsabilità”. Save the children: “Si mantengano impegni già presi”. Agire: “Se ci si allinea agli Usa si dimenticano le emergenze”.

"Un mondo in bilico", le proposte della Caritas ai grandi della Terra riuniti a TaorminaIn un dossier pubblicato in concomitanza con il Vertice del G7 in corso in Sicilia, la Caritas italiana raccoglie le speranze della comunità globale. “Costruire una risposta basata sul concetto di sviluppo umano integrale di tutti gli uomini e da un’alleanza tra uomo e creato”.

Egitto, attacco a due autobus: uccisi almeno 25 cristiani coptiTra i morti ci sarebbero anche alcuni bambini. Mons. Bruno Musarò, nunzio apostolico in Egitto: “Un vile attentato da condannare con forza. Questo è un accanimento contro i cristiani, contro la Chiesa e contro tutti gli egiziani”.

Codice terzo settore, impresa sociale e 5 per mille: ecco le novità della riformaLa riforma del terzo settore spiegata passo passo dal sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali, Luigi Bobba che ha presentato i testi approvati dal Consiglio dei ministri del 12 maggio durante una conferenza stampa al ministero. “Riforma ispiratada una logica promozionale, non regolatoria”. (Abbonati)

"Bologna accoglie – No one is illegal", anche Martina Caironi in piazza La campionessa paralimpica, originaria della provincia di Bergamo, vive a Bologna e ha annunciato, in un video su Facebook, che parteciperà alla marcia per l’accoglienza del 27 maggio. “Ci sarò anch’io con la Bologna che non accetta comportamenti razzisti e vuole aprire la braccia ai migranti”. (Abbonati)
Migranti, quattro sbarchi nei porti della Calabria (Abbonati)
Il premio MoneyGram per l'imprenditoria straniera si tinge di rosa (Abbonati)

Volevano andare al Bioparco, sono arrivati a S.Pietro: in metro con la sedia a ruoteIl racconto denuncia di Silvana Giovannini, presidente dell'associazione “Ylenia e gli Amici Speciali”: 5 ragazzi con disabilità volevano andare al Bioparco, ma le stazioni Flaminio e Lepanto avevano il montascale fuori uso. Solo a Ottaviano sono riusciti a risalire in superficie: ma per il bioparco era ormai troppo tardi. Denuncia ai Carabinieri.

La Lingua dei segni in poche mosse. I sette modi per impararlaVideo tutorial, sovratitoli, canzoni, frequentazioni, corsi, app e associazionismo: sono le “sette mosse” suggerite da Movidabilia per imparare la Lis. “Esattamente come per ogni lingua, ci sono dei modi più creativi per avvicinarsi all'apprendimento”. Intanto la legge per il riconoscimento è in discussione.
"In…Canto", il coro dei ragazzi disabili nato con la musicoterapia

La Masseria della legalità, luogo di formazione per oltre 4 mila ragazziNel maggio di due anni fa giovani della Caritas e di Libera "occuparono" la Masseria di Cisliano, confiscata alla 'Ndrangheta. Abbandonata a se stessa, l'hanno salvata dal saccheggio e dal degrado. Ed è diventata un punto di riferimento nel sud ovest di Milano, con i suoi corsi e campi sulla legalità. E ora tutti i comuni Lombardi potranno inviare i ragazzi seguiti dai servizi sociali.

Riparare gli oggetti di casa e salvaguardare l’ambiente: ecco il "Repair cafè". Aggiustare bici, abiti e pc per ridurre gli sprechi, valorizzare il recupero dell’artigianalità, rigenerare relazioni e tessuti urbani: arriva sotto le Due Torri l’idea dei “Caffè delle riparazioni” nata in Olanda nel 2009. Il debutto, il 27 maggio presso INstabile Portazza. (Abbonati)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa