:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Extreme X8, ecco la "carrozzina 4x4" che supera gli ostacoli

E’ adatta a tutti i tipi di terreni, perfetta sulla sabbia, perfetta sull’erba e sui sentieri di montagna, perfetta sugli sterrati e sulla ghiaia. Una possibilità in più per superare le barriere architettoniche

30 maggio 2017

FIRENZE – E’ adatta a tutti i tipi di terreni, perfetta sulla sabbia, perfetta sull’erba e sui sentieri di montagna, perfetta sugli sterrati e sulla ghiaia, capace di salire gradini alti fino a 14 cm, capace di superare tanti ostacoli che, altrimenti, sarebbero difficili da superare. E’ la sedia a rotelle 4x4, una carrozzina elettronica per disabili con ruote molto grandi capaci di affrontare le barriere architettoniche più difficili.

- Il suo nome è Extreme X8, costa 16 mila euro ed è una carrozzina con una struttura robusta, con 4 motori “high torque” (a coppia elevata) da 700 Watt ciascuno, che raggiunge la velocità di 10 km orari. Il nuovissimo telaio autoarticolato aiuta a dare stabilità alle 4 ruote motrici, dotate di pneumatici molto grandi, facendole aderire su qualsiasi terreno. La carrozzina è dotata di un nuovo snodo del joystick girevole omnidirezionale con possibilità di blocco magnetico, rendendo il movimento molto più facile. I comandi manuali sono retraibili, così l'utente potrà avvicinarsi ad un tavolo senza difficoltà o impedimenti.

La seduta è modulare con la possibilità di abbinare qualsiasi altro sistema di seduta o di funzioni elettroniche (bascula, elevazione, schienale e pedane). Il sistema tecnologico di nuova generazione garantisce all'utente l'autonomia in qualsiasi momento abbia bisogno di cambiare posizione.

La carrozzina è distribuita dall’azienda Disabili Abili di Firenze, la stessa azienda che ha organizzato, lo scorso sabato presso l’Unione sportiva Affrico, il festival Disabili Abili, con sport e talent show per persone con handicap, sia fisico che mentale. Questa particolare carrozzina, spiegano i promotori, “darà l’emozione al disabile di avere un fuoristrada che supera ostacoli spesso de?niti impossibili e il disabile potrà finalmente dire sì anche alla gita in campagna, al mare, nei boschi, nei grandi spazi aperti, a contatto con la natura”.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Disabilità

Stampa Stampa