:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Venicemarathon, al via la raccolta fondi. Zanardi e Versace testimonial

Si corre il 22 ottobre, ma la marcia della solidarietà è già partita. Fa il suo ingresso per la prima volta la "Disabili No Limits" della campionessa paralimpica Giusy Versace, mentre si conferma la tradizionale presenza di Alex Zanardi che lancia il nuovo progetto “Obiettivo3”

04 giugno 2017

Venicemarathon 2017, zanardi e versace

ROMA – La Venicemarathon si correrà il 22 ottobre, ma la macchina della solidarietà si è già messa in moto: è partito, infatti, il Charity Program 2017, abbinato sia alla 32^ Venicemarathon e all'evento gemello che si corre in contemporanea: la Garmin 10K. Le associazioni selezionate potranno promuovere e finanziare progetti solidali. La raccolta fondi si svolge attraverso la piattaforma di "Rete del Dono". 

-Fa il suo ingresso per la prima volta nella Venicemarathon la "Disabili No Limits" della campionessa paralimpica Giusy Versace, mentre si conferma la tradizionale presenza di Alex Zanardi che lancia il nuovo progetto “Obiettivo3”. “Ho fondato la Disabili Non Limits nel 2011 - racconta la Versace - per cercare di restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma donando ausili che, ad oggi, non sono previsti dal Sistema Sanitario Nazionale e dalle ASL. Raccogliamo fondi per donare sedie a ruote ultraleggere e protesi in fibra di carbonio, per attività quotidiane e sportive a sostegno di coloro che vivono condizioni economiche svantaggiate. Organizziamo eventi per promuovere la pratica sportiva e per consentire, soprattutto ai più giovani, di vivere al meglio la propria disabilità guardando allo sport come terapia e nuova opportunità di vita”. 

Alex Zanardi avvia invece un nuovo progetto: “Obiettivo3 nasce da un pensiero fatto la sera prima delle Paralimpiadi di Rio - queste le sue parole - Creare i presupposti per avvicinare allo sport le persone disabili, aiutandoli a superare ostacoli che li stanno fermando oggi, è la vocazione del progetto. Per questo ci stiamo strutturando per diffondere la cultura sportiva sui campi di gara, negli ospedali, nei centri spinali e ortopedici e certamente attraverso la rete. Come lascia intuire il nome però, Obiettivo3 ha anche una forte ambizione: tra le tante persone che vorremmo aiutare, trovare almeno 3 'lupi' a cui brillano gli occhi da allenare, far crescere e portare a Tokyo 2020 per la prossima edizione dei Giochi Paralimpici, completerebbe il nostro percorso consentendoci di lanciare nuovi modelli positivi capaci di regalare ispirazione a noi tutti”. L'elenco delle onlus e dei loro progetti è consultabile sul sito dell'iniziativa.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Venicemarathon, Alex Zanardi, Giusy Versace

Stampa Stampa