:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Carcere, a Firenze maratona dei detenuti nel penitenziario

Maratona nel carcere Mario Gozzini di Firenze grazie all’iniziativa Vivicittà della Uisp Firenze. Circa 50 tra detenuti, educatori e runner all'interno della casa circondariale

08 giugno 2017

FIRENZE – Maratona nel carcere Mario Gozzini di Firenze grazie all’iniziativa Vivicittà della Uisp Firenze. Circa 50 tra detenuti, educatori e runner all'interno della casa circondariale. La manifestazione, fortemente voluta dalla direttrice della casa circondariale Margherita Michelini, ha visto podismo e solidarietà andare a braccetto. E' la settima volta che l'iniziativa di Uisp Firenze si svolge dietro le sbarre. A raccogliere l’appello di Uisp Firenze, tra le società sportive, il Gs Le Torri con la presidente Catia Ballotti che dopo la staffetta Firenze-Amatrice è venuta a correre con i detenuti a Solliccianino.

- I detenuti hanno compiuto tre giri attorno alle mura della casa circondariale, chi preferiva poteva anche solo camminare e compiere un giro. A fare il tifo gli operatori Uisp che portano avanti i progetti in carcere e gli agenti della polizia penitenziaria perché in fondo davvero l'importante è partecipare. A vincere Jamal, detenuto marocchino di religione musulmana che nonostante il gran caldo (si è corso alle 14) non ha mangiato né bevuto a fine gara per aspettare il tramonto. A lui una coppa e i complimenti della direttrice e del presidente di Uisp Firenze Marco Ceccantini. Vivicittà ha acceso così i riflettori sulla condizione della popolazione carceraria fiorentina.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa