:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Avvocato di strada cerca i nuovi volontari del diritto

Dieci posti di servizio civile per giovani tra i 18 e i 28 anni nelle sedi di Bologna, Foggia, Genova, Milano e Padova. Mumolo (presidente): “Per 12 mesi affiancheranno gli avvocati volontari e potranno fare un’esperienza al servizio dei più deboli”. Domande entro il 26 giugno

13 giugno 2017

BOLOGNA – L’associazione Avvocato di strada cerca i nuovi volontari del diritto. È stato, infatti, approvato il progetto di Servizio civile nazionale per il 2017/2018 della onlus che offre tutela legale alle persone senza dimora: 10 i posti per giovani tra i 18 e i 28 anni che potranno svolgere il servizio civile nelle sedi di Bologna, Foggia, Genova, Milano e Padova. “Per 12 mesi i giovani che verranno selezionati affiancheranno il lavoro dei nostri avvocati volontari – ha spiegato Antonio Mumolo, presidente di Avvocato di strada – e potranno fare un’esperienza di vita unica al servizio dei più deboli”. C’è tempo fino al 26 giugno (ore 14) per fare domanda. 

La selezione è rivolta ai giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 anni e non abbiano superato i 28, che siano cittadini dell’Unione europea o familiari di cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, siano titolari del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo, titolari di permesso di soggiorno per asilo, titolari di permesso per protezione sussidiaria. Non devono aver riportato condanne anche non definitive alla pena della reclusione superiore a un anno. 

“Siamo molto orgogliosi di poter offrire questa opportunità – ha aggiunto Mumolo – L’istituto del servizio civile nasce per promuovere forme di difesa non violenta della patria, dove la patria è intesa come il luogo di incontro della comunità sociale e il punto di riferimento di valori condivisi e universali che meritano di essere difesi. L’approvazione del nostro progetto – ha concluso – significa che tra questi valori ci sono anche la solidarietà e l’attenzione ai diritti di tutti, anche dei più fragili. E questa ci sembra un’ottima notizia”. (lp)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: avvocato di strada, Servizio Civile, Volontariato

Stampa Stampa