:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

‘Vieni con me’, nasce servizio di trasporto per i pazienti oncologici

Parte all’ospedale Careggi di Firenze il progetto pilota sponsorizzato da Novartis Oncology che coinvolge quattro ospedali italiani

20 giugno 2017

FIRENZE - Parte all’ospedale Careggi di Firenze ‘Vieni Con Me!’, progetto pilota sponsorizzato da Novartis Oncology che coinvolge quattro ospedali italiani: un servizio di trasporto non assistito in auto per tutti quei pazienti che hanno difficoltà a raggiungere l'ospedale per le visite e le terapie oncologiche.

- "Sono molto contenta che ci sia anche Careggi tra i quattro ospedali italiani coinvolti in questa iniziativa pilota - dice l'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi - Come Regione, stiamo mettendo in atto una serie di inziative per essere più vicini alle persone malate di tumore, farle sentire meno sole in questa fase delicata della loro vita, e assisterle meglio nel loro percorso, sollevandole, per quanto possibile, da tutte quelle incombenze legate alla loro patologia. Per questo accolgo con grande favore l'iniziativa di Novartis, e spero che, dopo i sei mesi di sperimentazione, il progetto possa essere esteso anche ad altri ospedali toscani".

Il progetto nasce dall'esigenza sociale, emersa da diversi centri ospedalieri, di agevolare quanto più è possibile l'accessibilità ai luoghi di cura per i pazienti oncologici. Si tratta di un tema in linea con l'introduzione del principio dell'umanizzazione delle cure e della centralità del paziente, veri e propri fulcri del Patto per la Salute 2014-1017, accordo programmatico tra il Governo e le Regioni, finalizzato a migliorare la qualità dei servizi, a promuovere l'appropriatezza delle prestazioni e a garantire l'unitarietà del sistema. Si tratta di un servizio di trasporto non assistito a disposizione dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, che permette il trasferimento dei pazienti dalla loro abitazione al centro di riferimento. 

© Copyright Redattore Sociale

Tag: careggi

Stampa Stampa