:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Richiedenti asilo realizzano un cartone animato: al via il crowdfunding

FunKino è il cartone che verrà realizzato dai richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale a Palermo: questa è solo una delle tante iniziative per promuovere la cittadinanza attiva selezionate dal bando "Impatto+" di Banca Etica. Il crowdfunding sarà attivo fino all’8 agosto

21 giugno 2017

ROMA - FunKino è il cartone che verrà realizzato dai richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale a Palermo: questa è solamente una delle tante iniziative per promuovere la sostenibilità e la cittadinanza attiva selezionate dal bando IMPATTO+ di Banca Etica. Il crowdfunding sarà attivo fino all’ 8 agosto sulla piattaforma Produzioni dal Basso. 

- Funkino è un corto di animazione, promosso dall’Associazione Culturale Zabbara, che vedrà coinvolti 15 giovani immigrati residenti a Palermo insieme ad un team di professionisti provenienti da diversi settori creativi. Durante il laboratorio di formazione avverrà la scrittura partecipata di un soggetto cinematografico grazie all’utilizzo di formule e linguaggi tipici del racconto, della fiaba e dell’illustrazione. Il prodotto finale sarà poi presentato all’interno di festival cinematografici nazionali ed internazionali e successivamente utilizzato all’interno dei programmi formativi che l’associazione porta avanti sul territorio. Infine un concorso di idee premierà uno dei partecipanti, a cui verrà assegnata una borsa di lavoro per collaborare con il team di Zabbara.

Se i 15 progetti scelti tra i 179 pervenuti da tutta Italia, raggiungeranno il 75% del budget stabilito (di 15 mila euro) beneficeranno di una donazione del restante 25%, messa a disposizione da Etica Sgr, società del gruppo  Banca Etica. Il contributo è reso possibile grazie alla scelta volontaria dei clienti di Etica Sgr, di devolvere lo 0,1% del capitale sottoscritto, al Fondo per la microfinanaza e il crowdfunding.

"Attraverso il crowdfunding, che punta a un obiettivo economico di 15mila euro - dichiarano gli ideatori del progetto - vogliamo raccogliere i fondi per poter avviare la sperimentazione di un approccio partecipativo alla produzione culturale basato sul coinvolgimento attivo di richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale nel processo produttivo e a stimolare un dibattito pubblico in Italia sul ruolo del lavoro nei percorsi di inclusione".

IMPATTO+ è il terzo progetto di crowdfunding, che promuove delle iniziative etiche e sociali, lanciato da Banca Etica su Produzioni dal Basso e il primo del 2017. Fino all'8 agosto, sulla piattaforma Produzioni dal Basso, si potranno finanziare anche un sito per documentare, con infografiche, le spese italiane nel comparto armi; festival e concorsi cinematografici su tematiche ambientali e cultura di genere; giochi e libri per educare i bambini alla cittadinanza digitale e a una corretta alimentazione; eBook per giovani con difficoltà di apprendimento; uno spettacolo teatrale e un’app sull’economia digitale. E poi ancora: una mostra itinerante per svelare cosa si nasconde dietro telefonini, pc e televisori, documentari e video su violenza, disabilità e integrazione, eventi di scrittura al femminile, biblioteche per centri buddisti e una kermesse sulla resilienza contro degrado e inquinamento.

“I linguaggi del gioco, del cinema, del teatro, del documentario e della letteratura sono tra i più efficaci per promuovere la cittadinanza attiva e le scelte sostenibili che stanno al cuore del progetto di Banca Etica spiega il presidente di Banca Etica ed Etica Sgr Ugo Biggeri - . Le produzioni culturali, poi, si prestano benissimo ai finanziamenti dal basso tipici del crowdfunding. Ci è sembrato naturale proporre un bando su questi temi, e i fatti ci hanno dato ragione: la quantità e qualità dei progetti arrivati alla valutazione della commissione è stata molto elevata e la selezione dei 15 da ammettere al bando non è stata affatto semplice. Ora sarà il pubblico a decidere quali dei 15 progetti selezionati vedrà la luce, anche con il contributo del Gruppo Banca Etica”.   

© Copyright Redattore Sociale

Tag: crowdfunding, Richiedenti asilo

Stampa Stampa