:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Sicilia, primi passi verso il “Dopo di Noi” in un albergo

Primo stage di ragazzi con disabilità presso alcune aziende del posto in previsione dell’avvio delle attività del primo albergo etico in Sicilia, che quando sarà ultimato a Modica farà lavorare alcuni ragazzi con disabilità

25 giugno 2017

MODICA - Sei ragazzi con disabilità, tutti valutati dal personale specialistico dello studio Parentage di Catania per ciò che concerne le competenze e le diagnosi funzionali, per due giorni hanno partecipato al primo stage presso "La Casa di Toti" prossimo primo albergo etico in Sicilia in costruzione a Modica nell'ottica di un progetto per il Dopo di Noi. Proprio questo albergo, quando verrà ultimato, ospiterà e farà lavorare alcuni ragazzi con disabilità. I lavori per la costruzione de “La Casa di Toti” sono iniziati il 26 novembre 2016. Ne “La Casa di Toti,” che sorgerà accanto alla storica dimora del'700 della famiglia, 7 ragazzi con lievi ritardi cognitivi, vivranno e lavoreranno impegnati a gestire una impresa nel sociale e saranno inoltre coinvolti in molti stage nelle aziende locali che sostengono economicamente il progetto, tramite la fondazione "I Bambini delle Fate".

Il primo stage ha avuto luogo lo scorso fine settimana, dal 16 al 18 Giugno, e ha previsto il coinvolgimento di 6 ragazzi insieme a 7 operatori.  "E’ stato il primo di molti stage, in attesa che La Casa di Toti sarà pronta per accogliere i meravigliosi ragazzi maggiorenni e gli operatori speciali - ha detto Muni Sigona, mamma di Toti, giovane autistico, che è anche presidente della Onlus La Casa di Toti -. Durante lo stage i ragazzi hanno partecipato attivamente a dei laboratori presso Caffè Moak e Antica Pasticceria Bonajuto, aziende sostenitrici del progetto. Grazie ad una raccolta fondi del Soroptimist Catania, ho voluto offrire ai primi ragazzi selezionati e ai primi operatori, la possibilità di vivere due giornate piene simulando le future attività che si svolgeranno nel La casa di Toti: check in, check out tramite un programma semplificato di Hotellerie - donato da Floriana Spanu di Interspani -, pulizie camere e giardino, preparazione colazione e visite/stage presso aziende locali".

I prossimi stage verranno finanziati grazie a due eventi che si terranno a Catania e a Modica il prossimo 29 e 30 giugno dove si continuerà il progetto di fundraising “Sporcatevi le mani” de I Bambini delle Fate per abilitare i ragazzi al co-housing. Il cantiere dei lavori riaprirà ad ottobre e i prossimi lavori riguarderanno i tramezzi esterni e interni e gli impianti. (set)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Dopo di noi

Stampa Stampa