:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Cooperativa Cooplat, 200 occupati in più in un anno

Fatturato in crescita (+ 4,50%) per la cooperativa fiorentina nata grazie a un gruppo di ex partigiani impegnati nella pulizia dei treni alla stazione. Oggi l’impegno prosegue nel capo dell’ecologia e del facility managment

29 giugno 2017

FIRENZE - Fatturato in crescita (+ 4,50%) e 209 occupati in più rispetto all'anno precedente. Sono questi alcuni dei dati del bilancio 2016 di Cooplat, nell'importante anno, denso di iniziative, che ha segnato il 70° compleanno della storica cooperativa fiorentina, nata grazie a un gruppo di ex partigiani impegnati nella pulizia dei treni alla stazione di Santa Maria Novella e oggi una tra le più grandi imprese italiane nel comparto dei servizi.

Il bilancio, il 2016 si è chiuso con 112.900.000 euro di fatturato rispetto ai 108 milioni registrati nell'anno precedente. Il bilancio consolidato attesta un giro d'affari complessivo pari a 118 milioni con un risultato di esercizio di 635.000 euro. Dodici le regioni italiane in cui la cooperativa è attiva, con l'aggiunta della Valle d'Aosta rispetto al 2015 e la conferma della presenza in tutte le aree geografiche del Paese, dal Nord al Centro, dal Sud alle isole.

I settori che la vedono impegnata sono quelli di facility management (che registra un significativo incremento del fatturato e il miglioramento delle performance produttive), ecologia (settore che si e` notevolmente sviluppato negli ultimi anni e che oggi risulta uno dei due principali asset produttivi), energia e manutenzioni.

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa