Bagno in autonomia e oasi in legno: l'estate (senza barriere) al "Valentino"

A Catanzaro Lido il "Valentino beach" si è dotato della sedia Seatrac che trasporta i disabili in acqua in piena autonomia. La struttura ha anche le sedie job, il parco giochi attrezzato per bambini con difficoltà motorie e la dog-area per gli amici a quattro zampe

01 luglio 2017

Un'immagine del lido "Valentino beach" a Catanzaro Lido
Un'immagine del lido "Valentino beach" a Catanzaro Lido

CATANZARO. Sarà aperto fino al 30 settembre il lido attrezzato per persone disabili Valentino beach di Catanzaro Lido che, primo in Italia e in Calabria, si è dotato della sedia mobile Seatrac - che consente anche a chi ha difficoltà motorie di fare il bagno in maniera autonoma. L’accessibilità alla spiaggia, per le persone con disabilità, è resa possibile grazie ad un sistema di oasi e passerelle in legno; la struttura è anche dotato di lettini e di carrozzine Job sempre destinate alle persone con disabilità. La Seatrac è una sedia mobile che, con un binario, entra direttamente in acqua permettendo alla persona disabile di entrare in mare, fare il bagno e tornare alla propria posizione senza l’aiuto di accompagnatori.

Completano poi la dotazione a vantaggio delle persone con difficoltà fisiche ben 6 carrozzine job, speciali sedie a rotelle anfibie che permettono agli utenti di poter spostarsi comodamente sulla spiaggia senza nessuna difficoltà. Il Valentino Beach Club, inoltre, è dotato di un parco attrezzato con giochi utilizzabili dai bambini disabili.

Super attrezzata anche a dog-area per i cani, ben custodita e controllata per consentire alle famiglie che possiedono un cane di godere del lido in piena libertà ed allo stesso tempo di far fruire al proprio animale uno spazio appositamente dedicato, nel rispetto delle esigenze di tutti i bagnanti. A gestire il lido è la cooperativa sociale Zarapoti di Catanzaro presieduta da Fabio Corigliano col vice Ampelio Anfosso.

La sedia Job per disabili in dotazione al lido "Valentino"
La sedia Job per disabili in dotazione al lido "Valentino"

Con la realizzazione del lido, nato un anno fa, Catanzaro si conferma come una delle località marinare italiane che può ben vantare un’altra stagione di turismo accessibile a tutti gli effetti. Lo stabilimento ha i classici ombrelloni piantati sulla sabbia e 22 balconcini in legno indipendenti e riservati; sono le cosiddette ‘oasi’ che consentono di vivere un’esperienza di mare unica ed altamente confortevole, potendo fruire di tutti i servizi spiaggia, senza toccare la sabbia. Oasi, area bimbi, dog-area, baby dance, aerobica, zumba, yoga, massaggi, ristorazione; questo ed altro ancora offre ai villeggianti la cooperativa Zarapoti che, da oltre 20 anni, opera sul territorio realizzando progetti incentrati sulla cura e la tutela della persona. Per vivere l’estate in piena spensieratezza, gli operatori della cooperativa hanno anche pensato di dare a tutti i clienti il braccialetto anti smarrimento studiato specificatamente per la sicurezza dei propri bimbi. Il Valentino beach club promuove delle iniziative anche durante l’anno. Tra queste  il progetto “Il porto della memoria” che vede la piena collaborazione del Centro disturbi cognitivi del Distretto sociosanitario dell’azienda sanitaria provinciale di Catanzaro.  (Maria Scaramuzzino)

La sedia mobile per disabili al lido "Valentino" di Catanzaro Lido
La sedia mobile per disabili al lido "Valentino" di Catanzaro Lido

 

© Copyright Redattore Sociale