:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Boat camp": a Barcellona si studiano le imprese sociali di successo

Al via la seconda edizione dell'evento. Oltre 400 i giovani partiti dall'Italia, che hanno raggiunto la città catalana in nave. Otto i casi studio principali, di cui tre italiani: i ristoranti gestiti da rifugiati di "Orient e Africa Experience", l'alta moda prodotta dal Progetto Quid di Verona e i 20 anni di esperienza del Triciclo che ridà vita nuova vestiti e mobili

04 luglio 2017

- MILANO - A Venezia rifugiati e richiedenti asilo hanno avviato "Orient e Africa Experience", piccola catena di tre ristoranti etnici. A Verona con il Progetto Quid donne italiane e straniere recuperano tessuti di qualità e hanno dato vita a un nuovo marchio della moda. A Bergamo la cooperativa Triciclo da ormai 20 anni recupera vestiti e mobili dando lavoro a immigrati in difficoltà. Sono questi tre casi studio di impresa sociale che verranno analizzati in questi giorni in Spagna, a Barcellona, dove si sta svolgendo Boat Camp 2017 (giunto alla seconda edizione), ideato e promosso dalla Fondazione ACRA e dal Gruppo Cooperativo CGM, durante il quale giovani e operatori da tutta Europa si confrontano sui diversi modelli possibili di imprese sociali. Circa 400 giovani hanno raggiunto la città catalana in nave, partendo da Civitavecchia. "L'impresa sociale ha la potenzialità di trasformare in risorsa quello che gran parte del mondo vede come minaccia -sottolinea Stefano Granata presidente del Gruppo cooperativo CGM -. Abbiamo scelto di percorrere questo viaggio in mare perché è il simbolo del divenire e dell'incontro tra i popoli. Sono molti i giovani partecipanti di questa edizione che con i loro nuovi linguaggi, le loro visioni, la capacità di contaminarsi attraverso il confronto e le idee possono portare un grande contribuito all'iniziativa e più in grande alle imprese sociali". 

Sono otto i casi studio principali di Boat campo 2017. Oltre ai tre italiani, ci sono progetti nati e realizzati nel Regno Unito, in Svezia, in Austria, in Portogallo e in Germania. Tra le novità di questa edizione, l'opportunità di poter approfondire attraverso dei workshop alcuni temi chiave per l'organizzazione delle imprese sociali come l'importanza di un corretto storytelling, il branding, la misurazione dell'impatto sociale, innovazione e tecnologia. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa