:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Un braccialetto elettronico per la salute dei migranti, la proposta di Gelli (Pd)

Il presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sui migranti lancia la proposta di dotare ciascun migrante di un braccialetto che contenga tutte le informazioni sul loro stato di salute

08 luglio 2017

FIRENZE - Un braccialetto elettronico con le informazioni sulla condizione fisica e sulla salute dei migranti. A proporlo è Federico Gelli (Pd), presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti. "E' importante dotare ogni migrante, è la proposta che farà la Commissione - ha spiegato - di un braccialetto elettronico, una cartella sanitaria individuale per cui una volta che viene verificato attraverso l'ingresso nel nostro Paese negli hotspot e viene per la prima volta documentato della propria condizione fisica questa documentazione non vada a disperdersi, ma venga a far parte della cartella clinica che il migrante poi si porta con sé nel migrare all'interno del nostro Paese e non solo".

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa