:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

G20, "l'accordo di Parigi sul clima è irreversibile: avanti senza gli Usa"

Lo ha detto la cancelliera tedesca Merkel al termine della seconda giornata di lavori ad Amburgo: "Diciannove paesi hanno dichiarato l'intenzione di andare avanti sull'accordo di Parigi, nonostante il dissenso degli Stati Uniti". Il premier Gentiloni: "Sull'immigrazione compromesso onorevole"

08 luglio 2017

ROMA - "Diciannove paesi hanno dichiarato l'intenzione di andare avanti sull'accordo di Parigi, nonostante il dissenso degli Stati Uniti. L'accordo di Parigi sul clima e' irreversibile e deve essere attuato il più rapidamente possibile". Lo dice la cancelliera tedesca Angela Merkel, ad Amburgo, al termine dela seconda giornata di lavori del G20. Il commento del premier Gentiloni: "C'e' stata da parte del G20, nel suo insieme, la conferma dell'impegno dell'attuazione degli accordi sul clima di Parigi. E c'e' stata, come al G7, la distinzione della posizione degli Stati Uniti".

BOX "Sottolineiamo il diritto sovrano degli Stati di gestire e controllare i loro confini e stabilire politiche nell’interesse della sicurezza nazionale": è quanto si legge nell’ultima versione del documento finale del G20 sull'immigrazione. I paesi del G20 sottolineano anche che è "importante che il rimpatrio e il reintegro dei migranti che non hanno diritto di restare avvengano in sicurezza e con senso di umanità. Noi sosteniamo quei paesi che scelgono di creare corridoi per i migranti e sottolineiamo l’importanza dell’integrazione a livello nazionale. "Un compromesso onorevole" lo ha definito Gentiloni. "Essere riusciti, in questo documento a ribadire gli impegni assunti a New York, non era scontato" perche' "c'e' una spinta a considerare quella strada come sbagliata".

"C'e' stata molta attenzione sul tema del terrorismo", ha aggiunto Gentiloni: "E' importante che non siano emerse delle contrapposizioni di natura legate a interessi geopolitici diversi".

"Il presidente Trump è stato molto interessato" al G20, un vertice "con un'audience molto piu' ampia che quella del G7". L'intervento di Trump, ha sottolineato Gentiloni, "e' stato molto apprezzato, accurato e anche aperto per certi aspetti. E sono state molto apprezzate le sue aperture. Naturalmente poi i compromessi sono difficili da raggiungere, specialmente sul clima. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: G20, migranti, cambiamenti climatici, Terrorismo

Stampa Stampa