:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Passione civile 2017, pronto a partire il campo di volontariato Emmaus

Dal 16 luglio al 13 agosto si svolgerà il campo di volontariato Emmaus Palermo. Previste attività e animazione sociale alla Guadagna, allo Zen e a Ballarò. Il 28 e 29 a Catania il sostegno alla nave Aquarius

15 luglio 2017

PALERMO - Impegno e animazione sociale nei quartieri difficili dello Zen Guadagna e Ballarò, spettacoli e convegni. Sono queste alcune delle attività previste all'interno del campo di volontariato Passione Civile di Emmaus Palermo, in programma dal 16 luglio al 13 agosto che, in due turni, impegnerà 120 giovani di età compresa tra 17 e 40 anni provenienti da tutta Italia. I volontari saranno impegnati insieme alle associazioni partner in attività di animazione sociale ed educativa di strada per minori, supporto accoglienza al porto durante le operazioni di sbarco dei migranti, scuola d’italiano per migranti e supporto nella preparazione e distribuzione dei pasti per le mense popolari. Diversi saranno, anche, i momenti formativi sui temi della pace e nonviolenza, giustizia sociale ed ambientale, legalità ed antimafia sociale, rotte migratorie e libera circolazione, lotta alle cause di miseria e sofferenza.

Il campo estivo di Emmaus Palermo avrà, però, come principale attività, quella del supporto delle fasi del mercatino solidale: volantinaggio, raccolta a domicilio, selezione, riuso creativo, sistemazione e vendita del materiale usato donato. Inoltre i volontari daranno una mano alla sistemazione dell'immobile confiscato alla criminalità organizzata assegnato ad Emmaus Italia dal Comune di Palermo che accoglierà la comunità di Palermo.

Tra gli eventi più importanti in programma, ci sono, soprattutto, i due giorni di sensibilizzazione e sostegno all'impegno della nave umanitaria Aquarius e di tutte le altre navi umanitarie. Si inizierà il 28 luglio alle ore 18 con un incontro con la nave umanitaria presso il porto di Catania. Il 29 alle ore 10, invece, un flash mob presso la Playa di Catania per sostenere le navi umanitarie insieme a Sos Mediterranée Italia, MIR Palermo, Rete dei Numeri Pari, I Girasoli. Per l'occasione parteciperanno il presidente di Emmaus Francia e di Emmaus Italia Franco Monnicchi.

A Palermo, inoltre, il 21 Luglio alle ore 17:30 nella sede del mercatino solidale ci sarà, nell'ambito della campagna '1000 Piazze per il Reddito di Dignità', la tavola rotonda su "Per i diritti di tutte e di tutti, contro disuguaglianze, povertà e ma?e" insieme all'assessore comunale alla cittadinanza solidale Giuseppe Mattina, Giuseppe De Marzo coordinatore rete numeri pari, Giusto Catania e Luca Casarini esponenti di Sinistra Comune. Il 22 Luglio , invece, alle ore 19 presso il cinema Rouge et Noir di Piazza Verdi insieme per la vendita di solidarietà si svolgerà la s?lata vintage, il cui ricavato sarà interamente devoluto ad un'azione solidale concertata dalle associazioni Le onde onlus e il Laboratorio Zen Insieme.

Le realtà associative palermitane coinvolte e sostenitrici del campo di volontariato Emmaus sono 15. Tra queste la Caritas diocesana che, come sempre, fornirà tutti i pasti gratuitamente. Inoltre, la stessa permetterà ai giovani di partecipare come volontari alla distribuzione di pasti e beni di prima necessità ai migranti che sbarcano al porto di cittadino e ai corsi di alfabetizzazione italiana. Piena collaborazione anche da parte dell'associazione Laboratorio Zen Insieme che, oltre ad ospitare alcuni ragazzi, permetterà loro di fare animazione sociale per i bambini, ragazzi e famiglie del quartiere. Prevista pure qualche lezione di inglese nello spazio mamme dell'associazione e una giornata con il centro delle donne dell'associazione Handala e l'associazione di promozione culturale Bayty Baytik onlus con cui si organizzerà una gita.

Un supporto significativo verrà dato dal centro Arcobaleno 3P della Guadagna guidato dalla suora missionaria Anna Alonzo che ospiterà 18 ragazzi che organizzeranno attività estive per i bambini e i ragazzi del popolare quartiere. Gli altri punti di impegno e volontariato sociale a favore delle marginalità della città saranno l'asilo nido Rallo di via Montalbo e il centro salesiano di Santa Chiara guidato da don Enzo Volpe dove verrà fatta educativa di strada per i giovanissimi di Ballarò.

"Quest'anno ci saranno alcuni eventi di forte sensibilizzazione culturale. Fra questi, in particolare, l'evento del 21 Luglio sul reddito di dignità che Libera e la Rete dei numeri pari chiedono ormai da 5 anni - spiega Nicola Teresi presidente di Emmaus Palermo -. Il 28 luglio come Emmaus Italia, inoltre saremo tutti a Catania per sostenere ed abbracciare la ong Sos Mediterranee ma anche tutte le altre ong - che ogni giorno fanno un lavoro umanitario straordinario di salvataggio delle vite umane - contro l'attacco mediatico di certa propaganda politica". "L'obiettivo educativo alto resta per tutti i nostri volontari partecipanti al campo - aggiunge Nicola Teresi - quello di prendere consapevolezza di certi grandi temi sociali e nello stesso tempo del progetto Emmaus. Inoltre, dare loro la possibilità di impegnarsi in vario modo per i giovani dei quartieri difficili, è un'esperienza di crescita significativa. E' una possibilità forte per fare capire ai ragazzi che sono una forza sociale importante che può oggi stimolare e cambiare la società in meglio". (set)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa