:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Atleta disabile salva bambina in mare. Lotti: "Merita premio speciale"

Così il ministro per lo Sport, Luca Lotti, ha commentato la storia di Valerio Catoia, atleta Fisdir che nei giorni scorsi ha salvato in mare una bambina in difficoltà. Sui social l'invito al Ministero. Messaggio anche dal presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli: "Orgogliosi di lui"

15 luglio 2017

ROMA - "Siamo orgogliosi del nostro atleta Fisdir Valerio Catoia che, a Sabaudia, con coraggio e altruismo, si è buttato in mare per salvare una bambina in difficoltà. Si tratta di una delle tante straordinarie storie che vedono protagonisti gli atleti paralimpici, spesso capaci di azioni di grande valore etico e sociale. Valerio Catoia ha compiuto un gesto esemplare che conferma quanto sia importante essere campioni nello sport e nella vita. A lui va il ringraziamento di tutto il nostro movimento". È quanto dichiara Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro per lo Sport, Luca Lotti, che sempre sui social si è complimentato con Valerio. "Ho letto la storia di Valerio, un campione di generosità e coraggio. Ho chiamato i suoi genitori per complimentarmi personalmente, ma anche per invitare Valerio al Ministero per lo Sport, perché merita un premio speciale per quello che ha fatto. Un gesto semplice ma sincero per dirgli che é un grande esempio per tutti noi. E per regalargli una sorpresa...". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa