:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Prato: caldo torrido in ambulatorio, protesta degli infermieri

La denuncia arriva da Roberto Cesario, responsabile territoriale del Nursind, ed è relativa al Distretto Sanitario Giovannini di Prato, senza aria condizionata da 10 giorni

07 agosto 2017

- PRATO – “Il Distretto Sanitario Giovannini di Prato è senza aria condizionata da 10 giorni, una situazione insostenibile per i lavoratori e a forte rischio per i cittadini, soprattutto anziani, che frequentano gli ambulatori spesso proprio a causa dei disagi dovuti al forte caldo”. La denuncia arriva da Roberto Cesario, responsabile territoriale del Nursind, sindacato autonomo degli infermieri. 

“Nei corridoi si boccheggia – dice Cesario - il mancato funzionamento dell'impianto di condizionamento dello stabile di via Cavour, sede di ambulatori e CUP, avvenuto proprio in concomitanza con la forte ondata di calore che coinvolge tutto il territorio, sta causando notevoli problemi sia agli utenti che agli operatori. In queste condizioni – sottolinea Cesario – diventa particolarmente difficile lavorare”.

“Senza contare – prosegue – che le persone che frequentano il Giovannini sono per lo più anziane, ovvero coloro che soffrono maggiormente i disagi legati alle temperature torride di questi giorni”. “Nel caso di ulteriore inerzia – annuncia il sindacato Nursind – non escludiamo iniziative di mobilitazione per garantire condizioni di lavoro più sicure e dignitose per operatori e cittadini”. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa