:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Diritti umani, prosegue la collaborazione tra Regione Toscana e Oxfam

Regione Toscana ed Oxfam hanno deciso di proseguire la collaborazione che li vede da tempo organizzare assieme il "Meeting dei diritti umani" del 10 dicembre

08 agosto 2017

- FIRENZE - Dai diritti umani agli obiettivi di sviluppo sostenibile, da "Do the right(s) thing" a "Walk the (global) walk". Regione Toscana ed Oxfam hanno deciso di proseguire la collaborazione che li vede da tempo organizzare assieme il "Meeting dei diritti umani" del 10 dicembre. Così, concluso a maggio il progetto europeo "Do the Right(s) Thing!", che ha coinvolto negli ultimi tre anni le regioni Toscana, Istria e Normandia e oltre 33 mila studenti (25 mila toscani), se ne apre adesso un altro: "Walk the (global) walk", un'iniziativa che avrà come teatro undici diversi paesi e un partenariato di venti attori tra organizzazioni della società civile e enti locali.

Il progetto - "Walk the (global) walk" - è stato approvato dall'Unione europea con l'obiettivo di promuovere un nuovo modello di partecipazione giovanile su temi cruciali per il futuro del pianeta come la crescita del ruolo delle donne e la violenza di genere, i cambiamenti climatici, la legalità e l'inclusione sociale.

"Il percorso educativo – sottolinea la vice presidente ed assessore alla cultura della Toscana, Monica Barni - coinvolgerà 30 mila studenti tra gli undici e i diciotto anni e 1.200 insegnanti e sarà rappresentato da un approfondimento sugli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni unite per sviluppare una coscienza critica". Si tratterà di un format simile a quello realizzato con "Do the right(s)things" e il Meeting dei diritti umani, promosso in questi tre ultimi anni per contribuire allo sviluppo di una cultura solidale attenta alla promozione dei diritti dell'uomo tra i giovani nelle tre regioni coinvolte, utile alla costruzione di un futuro più giusto e libero dalla povertà e dai conflitti. In questo modo, dal 2015, sono stati affrontati, col supporto di importanti testimonial, il diritto all'educazione, allo sviluppo sostenibile e alle nuove tecnologie come strumento di conoscenza ma anche potenziale minaccia.

"Con il nuovo progetto Regione Toscana e Oxfam  - aggiunge la direttrice delle campagne di Oxfam Italia, Elisa Bacciotti - rinnovano il loro impegno a sostenere gli studenti nel loro percorso di educazione alla cittadinanza globale attraverso attività che li vedono sempre più cittadini attivi e consapevoli, capaci di far sentire la propria voce e di confrontarsi con i decisori politici". Il progetto prevede inoltre il lancio di un grande evento: la Global Walk, una marcia globale per la promozione dei diritti di sviluppo sostenibile che avrà luogo in tutti i paesi di intervento.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa