:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto, in bici dalla Lombardia in Puglia per i bambini delle Marche

L'impresa dello scrittore Gino Marchitelli, che con il suo libro “Ben, Tondo e gatto Peppone” sostiene il crowdfunding per raccogliere fondi necessari a realizzare laboratori artistici nelle scuole primarie di Visso e Amandola. Ad ogni sosta del ciclotour solidale presentazione dell'iniziativa

19 agosto 2017

ROMA - Al via oggi il ciclotour solidal-culturale, da Milano a Carovigno, in Puglia, dello scrittore di gialli Gino Marchitelli, che sostiene il crowdfunding per raccogliere fondi necessari a realizzare laboratori artistici nelle scuole primarie di Visso e Amandola. Una serie di tappe, dal 19 agosto al 4 settembre, vedranno Marchitelli percorrere in bicicletta tutta la costa adriatica e ad ogni sosta verranno presentato il -progetto di crowdfunding e il libro “Ben, Tondo e gatto Peppone” a questo associato.

È partita infatti da pochi giorni la campagna di crowdfunding dedicata a Mus-e Italia onlus per i bambini di Amandola e Visso per l’attivazione di laboratori artistici realizzati secondo la metodologia Mus-e, associazione che da diversi anni, in Italia e nel mondo, promuove l’arte e la bellezza a scuola come strumento di interpretazione della realtà, anche e soprattutto in condizioni di disagio per gli alunni. Come ogni favola che si rispetti, la storia scritta da Marchitelli, autore poliedrico e molto attento al sociale, contiene una morale che vale per tutti: è un libro contro i pregiudizi. Mus-e Italia, associazione che promuove il tema dell’integrazione a scuola attraverso l’arte, lotta da sempre contro gli stereotipi e, dunque, è stato gioco forza incrociare gli interessi dell’associazione e quelli dello scrittore.

Le modalità per contribuire al progetto di crowdfunding, che terminerà a fine ottobre, si possono trovare sulla piattaforma www.becrowdy.com, sezione eventi, sui siti e sulle pagine facebook dello scrittore e dell’associazione Mus-e.

"Ci siamo interrogati su quali strumenti organizzativi e finanziari si potessero attivare per offrire ai bambini delle scuole di quei luoghi un percorso di serenità e creatività grazie ai nostri laboratori. - ha sottolineato Costanza Garrone, vice presidente di Mus-e Italia. Uno strumento concreto l’abbiamo trovato grazie a Marchitelli. Starà a tutti noi di Mus-e, ai nostri amici, alle organizzazioni partner, far sì che questo strumento possa funzionare.”

Prima tappa del tour Gramignazzo, in provincia di Parma, poi a seguire Cavezzo, Imola, Cesenatico, Fano, Chiaravalle, Grottammare, Fermo e così via, attraversando l’Abruzzo e il Molise fino alla meta, Carovigno in Puglia, dove si tireranno le prime somme di questo progetto che proseguirà, come crowdfunding, sino a tutto il mese di ottobre 2017.

Coopertina Ben, Tondo e gatto Peppone
Coopertina Ben, Tondo e gatto Peppone

“Ho già partecipato ad iniziative di solidarietà per le popolazioni colpite dal sisma  - sottolinea Marchitelli - e mi sembrava giusto e naturale, visto che sono legato per diverse ragioni alle Marche, dare un segnale di vicinanza anche ai più piccoli, a quei bambini che hanno fatto la terribile esperienza del terremoto. Una storia può servire a far viaggiare con la fantasia, e la possibilità di affiancare a questo viaggio una esperienza concreta con gli artisti di Mus-e mi è sembrata una proposta convincente”.

Mus-e Italia (Musique Europe) è un’associazione non profit. Un progetto multiculturale europeo (a Bruxelles ha sede la Fondazione Internazionale Yehudi Menuhin di cui Mus-e è diretta emanazione), dedicato alle scuole dell'infanzia e primarie con elevata presenza di bambini immigrati o provenienti da difficili situazioni socio-familiari che si propone di contrastare, attraverso esperienze artistiche, l'emarginazione e il disagio partendo dalla vita a scuola. I laboratori Mus-e sono offerti gratuitamente, prevedono incontri settimanali durante le ore curriculari nell'arco di tutto l'anno scolastico e si sviluppano in una stessa classe per la durata di tre anni. Gli strumenti principali di lavoro e coinvolgimento nei laboratori tenuti da artisti professionisti sono i diversi linguaggi artistici (musica, arti figurative, espressione corporea, teatro, mimo). Dalla data di fondazione della sede italiana, nel 1999, il progetto ha coinvolto ogni anno centinaia di scuole, oltre 12 mila alunni e circa 180 artisti professionisti.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa