:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Clown Senza Frontiere per allietare detenuti e migranti del centri di accoglienza

Dall'Austria in Sicilia. Previsti spettacoli in alcuni Sprar per minori stranieri e adulti, nella Casa della Regina della Pace che accoglie persone con disagio e nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto (Me)

28 agosto 2017

Clown senza frontiere

PALERMO - Musica e performance circensi allieteranno i reclusi del carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, gli ospiti della Casa Regina della Pace ed i migranti minori e adulti di alcuni centri di accoglienza della Sicilia. Sono alcuni degli appuntamenti previsti dai Clown Senza Frontiere un’associazione di Volontariato Internazionale e indipendente con varie sezioni attive in tutto il mondo.
- Un team di tre artisti insieme ad un accompagnatore della Cbw-Austria fondata dalla signora Annette Grömminger della sezione austriaca, da sabato scorso, infatti è arrivata a Catania con l'intenzione di girare per l'Isola, allietando con i suoi spettacoli itineranti gli spettatori di alcune realtà sociali. Molto fitto è il programma che li vedrà impegnati in Sicilia fino al 9 settembre, offrendo, scambiando e insegnando la loro arte.

L'obiettivo degli artisti è quello di integrarsi e conoscere la cultura locale regalando le loro performance clownesche e - dove è possibile - offrendo dei workshop di circo e teatro in strutture di seconda accoglienza per giovani migranti (Sprar), in un carcere, in un centro sociale e in altre realtà sociali.
Le loro performance di 50 minuti sono, per loro scelta, dirette prevalentemente a persone che si trovano in stato di disagio, difficoltà e sofferenza, e puntano proprio a regalare la possibilità di avere dei momenti di gioia e di spensieratezza.
In alcune circostanze il loro show sarà in un luogo pubblico proprio per creare momenti di integrazione fra la popolazione locale e gli stranieri che si trovano nel territorio.

Clown senza frontiere - Nuova

Dopo essere stati alle pendici dell'Etna per la giornata di oggi è previsto uno spettacolo presso il centro di accoglienza per minori stranieri di Fondachelli -Fantina, un piccolo comune in provincia di Messina situato tra le catene dei Monti Peloritani e dei Monti Nebrodi.
Domani invece le performance saranno nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) e in uno Sprar per migranti della paese.
Il 30 Agosto il gruppo si sposterà a Casteldaccia, in provincia di Palermo, nella casa estiva delle Regina della Pace della suora missionaria Anna Alonzo che accoglie per brevi periodi famiglie e persone con disagi sociali (senza dimora, ragazzi a rischio, ex detenuti) provenienti da quartieri difficili. Per l'occasione è previsto anche un workshop in spiaggia con i bambini del Centro Arcobaleno della Guadagna.

Clown senza frontiere - Nuova 2

Il primo settembre i Clown Senza Frontiere si esibiranno nel giardino del comune di Santa Margherita di Belice (Ag) davanti ad un pubblico dei migranti dello Sprar della cooperativa Quatrifoglio e dei cittadini del paese.
Il 4 settembre sarà la volta di Comiso (Rg) dove gli artisti terranno un workshop a Castello Canicarao con la coop. Papa Giovanni che accoglie in uno Sprar alcuni migranti. Nel pomeriggio dello stesso giorno, invece,  nella pagoda buddista della Pace di Comiso il gruppo parteciperà al momento di preghiera incontrando la suora giapponese Morishita.
Il 5 Settembre a Ragusa  gli artisti di Clown Senza Frontiere si esibiranno insieme ai clown-doctors dell'associazione di comicoterapia Ciridiamosu in diversi reparti di un ospedale ragusano.
Il 6 settembre, invece sarà la volta di Modica (Rg) dove è in programma un workshop presso i centri per minori stranieri non accompagnati gestiti dalla coop 'Tutti i colori della Vita' e coop. 'Raggio di Sole'.
L'ultima tappa sarà infine, con la collaborazione della direzione politiche socio assistenziali e pari opportunità del comune di Vittoria (Rg) in un altro Sprar. (set)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa